/ Altri sport

Altri sport | 02 luglio 2023, 16:43

L'Austria sorride a un super Verstappen

Seconda la Ferrari di Leclerc e terzo Sergio Perez. Max fa onestamente un altro sport e vola via verso l’ennesima vittoria e la conquista del mondiale

L'Austria sorride a un super Verstappen

Seconda la Ferrari di Leclerc e terzo Sergio Perez

Buona sera amici dell’Informazioneonline amanti del motorsport. Domenica di gara tradizionale con il sole che splende sulla cornice alpina di Spielberg con il rischio pioggia a fine gara a causa dell’arrivo di una perturbazione. Prima della partenza la notizia che Magnussen e De Vries rispettivamente con Haas e Alpha Tauri partiranno dalla pit lane per poter intervenire sulla monoposto rompendo il parco chiuso e cambiando alcune componenti della power unit.

Partenza come da programma con Max Verstappen che dopo le prime curve e i tentativi di Leclerc di sorpassarlo mantiene la prima posizione. Hamilton sorpassa Lando Norris e grande partenza di Fernando Alonso che riesce a mettersi sesto superando il compagno di squadra Stroll e Hulkenberg. Un contatto nelle retrovie tra Tsunoda e Ocon causa l’uscita della safety car per detriti in pista all’uscita dai box in curva 1. Al giro 4 rientra la safety car e tutti ripartono linearmente con Verstappen a fare il ritmo. Errore al giro 9 per Hulkenberg e Stroll che prende la settima posizione e si avvicina al suo compagno di squadra. Nelle retrovie Perez inizia la sua rimonta sorpassando Ocon con una bella manovra e si trova a lottare con Russell che gli rende la vita difficile per due giri.

La Haas in grossa difficoltà con il consumo gomme e al dodicesimo giro è costretta con Hulkenberg a fare la prima sosta. Come nella giornata di venerdì inizia la pantomima dei track limits con Hamilton che al tredicesimo giro è già in bandiera bianco nera con il rischio di penalità. 

Al giro quattordici il primo ritiro con Hulkenberg che si trova a bordo pista con problemi alla power unit e virtual safety car. I primi tre non riescono ad entrare a fare il pit a differenza degli altri che inseguono e la Ferrari riesce a fare il doppio pit nel secondo giro di virtual safety car. Sainz penalizzato da un pit stop lunghissimo di Leclerc che lo fa retrocedere al sesto posto. Lo spagnolo è veramente on fire e sorpassa subito Norris all’inseguimento di Hamilton e Perez. Il britannico pluricampione del mondo in penalità per track limit con 5 secondi nel prossimo pit o a fine gara come il giapponese della Alpha Tauri. Sainz due sorpassi magici su Hamilton e Perez si mette in terza posizione.

Ormai anche noi stiamo perdendo il conto delle penalità a causa dei track limit aggiungendosi alla lista anche Sainz. Verstappen effettua il pit ma finisce dietro alle due Ferrari che lottando come leoni cercano di rallentare il campione del mondo. 

Al 42esimo giro della gara inizia il valzer della seconda sosta  con i piloti penalizzati che smarcano la penalità e Sainz che si ritrova dietro a Norris ma nel giro di due curve fa un sorpasso in esterna da cineteca. Rientrati tutti la lotta è per il podio tra le Ferrari, Perez e Norris. Sergio Perez ha un mezzo che  gli permette di fare quello che vuole e dopo essersi mangiato Norris lotta con Sainz che si difende in maniera stoica aiutando il compagno di squadra a prendere margire su Perez. Impresa quasi stoica di Carlos Sainz nostro MVP di giornata che non molla e tiene dietro Perez per 6 giri e crea margine per la tranquillità del secondo posto di Leclerc. Riesce comunque il messicano a sorpassare lo spagnolo.

Ci siamo dimenticati di Super Max che fa onestamente un altro sport e vola via verso l’ennesima vittoria e la conquista del mondiale. Difficoltà in questo weekend per Aston Martin e Mercedes. Ottima gara di Lando Norris che con gli aggiornamenti nuovi sulla McLaren tiene dietro Alonso e le Mercedes. Cannibale Max che rientra a due giri dal traguardo per il giro veloce e nell’ultimo giro stampa un tempo da qualifica prendendo anche il punto aggiuntivo. Solida gara per il monegasco della Ferrari Charles Leclerc che ottiene un importantissimo secondo posto non sbagliando nulla.

1 Verstappen M. Red Bull

2 Leclerc C. Ferrari

3 Perez S. Red Bull

4 Sainz C. Ferrari

5 Norris L. McLaren

6 Alonso F. Aston Martin

7 Hamilton L. Mercedes

8 Russell G. Mercedes

9 Gasly P. Alpine

10 Stroll L. Aston Martin

11 Albon A. Williams

12 Ocon E. Alpine

13 Sargeant L. Williams

14 Zhou G. Alfa Romeo Racing

15 De Vries N. Alphatauri

16 Bottas V. Alfa Romeo Racing

17 Piastri O. McLaren

18 Tsunoda Y. Alphatauri

19 Magnussen K. Haas

20 Hulkenberg N. Haas

Lorenzo Pisani e Stefano Sandrini

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore