/ Calcio

Calcio | 23 giugno 2023, 12:44

Il Varese presenta il nuovo organigramma: Pertile accompagnatore, Amirante all'area legale e infrastrutture

Antonio Rosati e la nuova squadra societaria: «Scodellaro alla direzione generale del settore giovanile, Caccianiga pluriconfermato. Pertile ha fatto tutto, dal barelliere al vicepresidente, non è qui per la carica. Amirante avrà nuove responsabilità»

Il Varese presenta il nuovo organigramma: Pertile accompagnatore, Amirante all'area legale e infrastrutture

Clicca QUI per le video interviste a Stefano Pertile, Corrado Cotta, Davide Raineri e Massimo Scodellaro

Ora in apertura l'immagine con le nuove figure e quelle confermate nella squadra dirigenziale del Varese: mancano Pietro Frontini, assente perché in ferie, il nuovo responsabile amministrativoEnzo Milesi e l'acquisto in più del vivaio che verrà ufficializzato il 1° luglio, cioè con ogni probabilità Cosimo Bufano.

Sta parlando ora Michele Marocco: «Cercheremo di riavvicinare il più possibile i tifosi allo stadio con quella che abbiamo chiamato operazione simpatia. Siamo partiti con la campagna abbonamenti, che sarà svelata più avanti».

«Nicla Grizzetti (appena entrata in sala) aiuterà sul gruppo in evoluzione del femminile» conclude Rosati.

«Arriviamo ai due Stefano che hanno fatto rinascere questa fiammella - dice Rosati - insieme a una persona che purtroppo non c'è più, e che si sono adoperati in questo triennio e che si adopereranno ancora.

Stefano (Pertile) ha fatto tutto: dal tifoso al barelliere al vicepresidente. Ci siamo parlati e siamo felici che lui abbia compreso questo nuovo corso. Non ha velleità di fare il vicepresidente, quest'anno sarà dirigente accompagnatore della prima squadra a disposizione del club non solo in quel settore.

Il mitico Pietro Frontini sarà accompagnatore dell'arbitro e quant'altro.

Stefano Amirante si occuperà di tutte l'area legale, dei rapporti con le leghe e le federazioni, mai così importante. E avrà anche le responsabilità legate alle infrastrutture, un'area molto importante per il futuro del club».

«Ci sarà anche un responsabile amministrativoEnzo Milesi, voluto dal presidente Girardi».

Direttore e mister, presenti in sala e seduti tra Pertile e Amirante, sono già stati ufficializzati: ora Rosati sta parlando proprio del ds Raineri e di mister Cotta. «La prima squadra non può far male. L'obiettivo che ci siamo dati è quello di non soffrire. La D è un campionato non semplice. Ero combattuto su giovani emergenti con qualità o meno giovani con esperienza ma alla fine ho optato su questi profili, gente radicata sul posto: se la domenica non si fa bene, il lunedì devono rendere conto anche alla gente, che li conosce e si rapporta con loro. Hanno capelli bianchi e spalle larghe e sapranno gestire bene sia la pressione che l'ambiente. Michele Marocco avrà in mano la comunicazione come nel primo ciclo di serie B: siamo all'anno zero, abbiamo tante idee da mettere in atto».
 
Rosati illustra così l'organizzazione del settore giovanile: «Roberto Verdelli ha ottenuto risultati più che egregi sul campo, quindi quest'anno avrà la responsabilità della parte agonistica. Ci sarà un'altra figura che non possiamo confermare fino al 1° luglio perché è tesserato per un altro club (tutto porta a Cosimo Bufano anche se Rosati non fa il nome, ndr), la ufficializzeremo agli open day. Giancarlo Calvia, quest'anno team manager del vivaio, rimane con noi. La direzione generale del settore giovanile verrà presa da Massimo Scodellaro, altra figura che conoscete bene e che darà una mano anche al settore femminile, dove sono confermati il responsabile Claudio Vincenzi e il mister».

Sempre Rosati (sotto in gallery il tavolo con i presenti): «Ci eravamo concentrati solo sulla prima squadra, probabilmente sbagliando, ma stavolta partiremo innanzitutto dal basso con Caccianiga pluriconfermato con i bimbi e la scuola calcio. Che avrà come tutto il settore giovanile per fine agosto la casa delle Bustecche finita dal punto di vista dei campi, poi a metà ottobre sarà completa tutta la struttura. Non perché sono arrivati i soldi del credito sportivo come ho letto, che non sono più di un milione ma 500 mila, che non abbiamo ancora usato, ma perché c'è stato il Covid e varie altre problematiche».

«Le uniche figure trasversali saranno quelle di Alessio De Carli, che continua a fare tutta la segreteria sportiva, e quella di Federico Mauro che avrà la segreteria generale del club».

«Nessun vicepresidente, amministratore generale o cariche intermedie formali, le cariche ce le diamo sul campo. In completa armonia con Pertile e Amirante abbiamo valutato cosa non ha funzionato e abbiamo snellito prendendoci responsabilità verticali» dice ancora Rosati.

Via alla presentazione. Sta parlando Antonio Rosati: «Paolo Girardi è il presidente della capogruppo che detiene il Varese e lo conoscete già».

Vi raccontiamo in tempo reale la presentazione del nuovo organigramma societario del club biancorosso in corso all'Una Hotel di via Albani. 

Presenti il presidente Paolo Girardi e l'uomo di riferimento del club, Antonio Rosati, ma anche il ds Davide Raineri e l'allenatore Corrado Cotta.

Ricordiamo che martedì 4 luglio il Consiglio di Garanzia del Coni si pronuncerà sul ricorso della Folgore Caratese che punta ad un difficile annullamento della sentenza che in secondo grado ha consegnato la vittoria a tavolino al Varese nello spareggio playout e la conseguente salvezza in serie D.

Qui sotto il promo di lancio della campagna abbonamenti che partirà il 21 luglio:

A.C.


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore