/ Storie

Storie | 15 giugno 2023, 22:18

LA STORIA. Tina e Alberto a fianco fino all'ultimo. E per sempre

Tina Mara, insegnante alle De Amicis e poi accanto al marito nel suo ricamificio, mentre crescevano una bellissima famiglia. A un mese dalla sua scomparsa se n'è andato anche il suo compagno di vita, Alberto Rola. Una storia d'amore e di dedizione reciproca

LA STORIA. Tina e Alberto a fianco fino all'ultimo. E per sempre

Tina e Alberto, erano sempre vicini da oltre mezzo secolo. Da quando lei si era affacciata nella vita di lui, mentre preparava i concorsi con sua sorella - futura cognata - entrambe maestre. E poi in ogni tappa della vita.

Tina è mancata un mese fa e il suo Alberto non poteva starle lontano: oggi, a 86 anni, è volato da lei.

Una storia di amore, dedizione, famiglia e lavoro di quelle che attraversano la vita di una città senza farsi troppo notare, ma che sono il perno di tutto: un esempio, giorno dopo giorno, per la famiglia e la comunità.

Tina Mara, bustocca, aveva 82 anni, una donna esile e minuta, ma con «una grande forza, una volontà ferrea e un'immensa vitalità» come l’hanno ricordata i suoi cari nel giorno dell’addio in una bellissima lettera. 

Una di quelle persone incapaci di stare ferme, che amava le cose belle e voleva tenere in ordine la casa, fare gli auguri per prima, a volte in anticipo. Mai paura dei sacrifici, felice di diventare maestra e di insegnare alle elementari De Amicis in piazza Trento e Trieste. Poi l’incontro con Alberto, l’amore che fa fiorire una famiglia, con i figli Carlo e Marco, la scelta di dare una mano al marito nel Ricamificio a Cairate, quell’azienda che lui aveva fatto partire da solo, con la sua creatività e i suoi sforzi. E ancora, i ragazzi che si sposano, i cinque magnifici nipoti: «Hai appeso le loro foto in cucina perché volevi averli sempre vicino, ti piaceva segnare sul muro l’altezza dei ragazzi anno per anno per vedere quanto crescevano e cercavi sempre di capire a chi assomigliavano di più», rammentano i figli.

Intanto, accanto al suo Alberto, per assisterlo e amarlo come aveva sempre fatto, nei giorni della serenità e in quelli della malattia.

L’amore vince sempre, ha raccontato con i suoi gesti Tina. Il suo Alberto adesso è con lei, di nuovo. Venerdì 16 giugno alle 15.15 i  funerali, nella stessa basilica di San Giovanni a Busto, in cui lui aveva dato l’addio a sua moglie: i figli rivolgeranno al papà un non meno appassionato e riconoscente ricordo.

Con quell'immagine. Uniti fino all’ultimo, uniti per sempre.

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore