/ Territorio

Territorio | 06 giugno 2023, 08:55

Addio a don Fausto Ceriotti: nel cuore di tutti, a partire dai giovani

Il parroco di Solbiate Olona aveva 71 anni. Nato a Busto, era di Bienate e aveva guidato anche la parrocchia di Taino. La vicinanza nella malattia e quelle parole ai solbiatesi la scorsa Pasqua: «Ogni giorno vi rivedo nella mia mente e soprattutto nella preghiera». Giovedì i funerali

Addio a don Fausto Ceriotti: nel cuore di tutti, a partire dai giovani

È stato un esempio in ogni momento per le sue comunità. Ancora più forte nel momento della malattia. È mancato don Fausto Ceriotti, 71 anni, parroco di Solbiate Olona. Aveva guidato prima la parrocchia di Taino. A dare l'annuncio in paese, don Alessandro Metre: «Carissimi parrocchiani! Dopo tanti mesi di sofferenza il nostro caro parroco don Fausto ha incontrato l’abbraccio misericordioso del Padre nei cieli! Ricordiamolo di cuore nella preghiera». I funerali giovedì 8 alle 15.

Una figura alla quale i solbiatesi erano legatissimi e l'affetto era ricambiato. Quando si è dovuto allontanare da Solbiate per sottoporsi alle cure, è sempre rimasto in contatto. Gesti d'affetto reciproci, dallo striscione dei ragazzi dell'oratorio ai suoi messaggi su Youtube. GUARDA QUI

Nato a Busto Arsizio l’11 dicembre 1951, era vissuto a Bienate e si era consacrato sacerdote a Milano il 10 giugno 1978. Per quasi vent'anni fu vicario parrocchiale a Vanzago con un grande impegno per i giovani che si ripeté quando era parroco di Taino, dal 1995. Lì si adoperò anche per sistemare la chiesa e il campanile.  

Da oltre 10 anni guidava la comunità solbiatese. Che ora lo saluta con immensa gratitudine: ogni fedele oggi risente dentro di sé le parole di don Fausto. 

«Non siete lontani dal cuore, ogni giorno vi rivedo nella mia mente e soprattutto nella preghiera... Ho bisogno ancora di voi, del vostro affetto, delle vostre preghiere».

 

IL SALUTO DEL COMUNE

Ti siamo stati vicini nei momenti delle cure, hai dimostrato tutta la forza e la volontà di proseguire per l'affetto verso la nostra comunità. Ciascuno di noi porta nel suo cuore segni indelebili del tuo passaggio, trovando in te un degno continuatore della tradizione religiosa ma anche della sensibilità sociale e civile.

 

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore