/ Eventi

Eventi | 06 giugno 2023, 11:19

La partita con mamma e papà si gioca anche in carcere

L'appuntamento è per l'8 giugno, nel cortile di passeggio della Casa Circondariale di Varese. Una bella iniziativa che si ripete e che fa ritrovare in un momento eccezionale di allegria i legami familiari spezzati dalla detenzione

La partita con mamma e papà si gioca anche in carcere

Per favorire la genitorialità negli Istituti Penitenziari, al fine di creare iniziative a misura di fanciullo/a e di superare le difficoltà dei bimbi conseguenti all’allontanamento del papà dal nucleo familiare, il Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria di Milano, la Direzione della Casa Circondariale di Varese in collaborazione con l’Associazione “Bambinisenzasbarre” e l’Associazione “Casa del giocattolo solidale” di Varese, anche quest'anno organizzerà “La partita con mamma e papà”. L'appuntamento è per l'8 giugno, nella fascia oraria tra le 14 e le 16, nel cortile di passeggio della Casa Circondariale di Varese.

L’iniziativa viene promossa sin dal 2015 dall’Associazione “Bambinisenzasbarre” ed è un momento eccezionale d’incontro tra genitori e figli o tra nonni e nipoti, nonché è un modo per mantenere i legami affettivi condividendo gli spazi di vita dei congiunti.

Si effettueranno partite di calcio-balilla con i vari papà e il figlio/figlia insieme che sfideranno altri papà/figli, oltre a partite di badminton con il volano e partite di tiro a segno con palline scratch. Parteciperanno circa 5 o 6 papà con i loro figli e un nonno con il nipote.

Saranno presenti all’evento i Funzionari Pedagogici dell’Istituto, la Polizia Penitenziaria, gli operatori della Cooperativa “Co.l.c.e.” di Varese e dell’Associazione “La casa del giocattolo” di Varese che collaboreranno nell’animazione dell’iniziativa e per il rinfresco.

«Questo momento, promosso da anni da parte di Bambini senza Sbarre, nasce dalla collaborazione con alcune associazioni del territorio. Incontrarsi fa percepire ai padri detenuti l'importanza dei legami familiari spezzati dalla detenzione e aiuta i bambini a superare la paura dell'abbandono. Ringraziamo le associazioni che hanno reso possibile l'evento, l'Educatore Grieco e l'Ispettore Guida che hanno  contribuito alla realizzazione di questo evento».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore