/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 06 giugno 2023, 14:56

52 borse di studio di Erasmus+ e Regione Lombardia per gli studenti di Fondazione Incom

Sono partiti gli studenti e le studentesse dei corsi di formazione nell'ambito delle tecnologie avanzate della Fondazione Incom di Busto. Nei prossimi due mesi si metteranno alla prova in aziende e realtà straniere

52 borse di studio di Erasmus+ e Regione Lombardia per gli studenti di Fondazione Incom

Tempo di partenze all'ITS INCOM con le borse di studio di Erasmus+ e Regione Lombardia.

Sono 52 gli studenti che nell'ultima settimana sono arrivati in Francia, Spagna, Germania, Belgio e Danimarca per due mesi di tirocinio all'estero in aziende e realtà partner. «Per i nostri studenti è un'importante opportunità formativa e di crescita personale che noi sosteniamo ed incentiviamo» afferma il Presidente della Fondazione ITS INCOM Academy Benedetto Di Rienzo. Un percorso iniziato lo scorso anno e che ha già dato i suoi frutti tanto da spingere la Fondazione a cercare nuove realtà con cui collaborare.

Progetto di crescita

Il presidente Di Rienzo non ha dubbi, i tirocini all'estero sono tappa fondamentale nel percorso di crescita degli studenti ed un tassello imprescindibile nell'offerta formativa di ITS INCOM. «Il nostro obiettivo - evidenzia - è di fornire agli studenti la possibilità di ampliare le conoscenze da inserire nel curriculum e riuscire così a trovare il proprio posto nel mondo del lavoro nel più breve tempo possibile». Per questo ITS INCOM ha aderito «con entusiasmo» al programma dell'Unione Europea Erasmus+ traineeship (Long Term Mobility) che promuove e finanzia la mobilità dei giovani studenti ed ha anche ottenuto il finanziamento di Regione Lombardia dedicato agli Istituti Tecnologici Superiori. Sono cinquantadue gli studenti, di cui il 30% studentesse dei corsi di formazione nell'ambito delle tecnologie avanzate della Fondazione INCOM, che si stanno mettendo alla prova in aziende e realtà straniere.

Partner di qualità

Per ogni studente ITS INCOM ha individuato una realtà in cui poter proseguire il percorso di formazione mettendo in pratica le nozioni teoriche e tecniche apprese in aula nei primi mesi dell'anno formativo. La Fondazione ha adottato un criterio ben preciso nella selezione delle destinazioni, cercando dei partner allineati sia sotto il profilo tecnico sia per competenze che gli studenti potranno implementare nel corso del tirocinio. Per la Fondazione infatti, è di primaria importanza garantire agli studenti una concreta occasione per mettersi in gioco in ambito lavorativo e non solo.

Rispetto allo scorso anno, in un'ottica di miglioramento qualitativo dell'offerta, il team che segue i tirocini esteri ha effettuato delle ricerche mirate e dettagliate per garantire agli studenti un'opportunità di crescita formativa di alto livello.

Nell'elenco delle cinquanta aziende rientrano partner esteri come Camere di Commercio, i centri di formazione superiore ed aziende che sono state contattate direttamente da ITS INCOM.

«Questa per noi è la testimonianza concreta della volontà della Fondazione di costruire una rete internazionale forte in grado di supportare gli studenti nei percorsi di formazione all'estero e il nostro intento è di creare un sistema virtuoso che negli anni possa diventare uno dei punto di forza di ITS INCOM» afferma la direttrice della Fondazione Maria Rosaria Ramponi. «Per gli studenti questa non sarà solo un'esperienza lavorativa ma anche l'occasione per avere più autonomia, migliorare le capacità di organizzazione e di gestione delle differenti situazioni che dovranno affrontare».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore