/ Calcio

Calcio | 31 maggio 2023, 17:59

Il Varese cambia comunicazione: via Basso, c'è Marocco. Si resta in attesa di presidente, area tecnica, allenatore e giocatori

Diciassette giorni dopo la finale playout di Carate arriva la seconda notizia ufficiale dal club e riguarda l'ufficio stampa

Il Varese cambia comunicazione: via Basso, c'è Marocco. Si resta in attesa di presidente, area tecnica, allenatore e giocatori

Diciassette giorni dopo la finale playout si resta in attesa del comunicato che, ovviamente, dovrebbe precedere qualunque altro e cioè l'addio alla panchina della prima squadra - apparso subito certo - di Gianluca Porro.

Dopo la separazione dal «consulente di mercato e componente della commissione tecnica» Alessandro Merlin - tenuto sotto coperta dal club per due stagioni e improvvisamente fatto risaltare agli onori della cronaca nel momento dell'addio - arriva l'annuncio del cambio nell'ufficio stampa.

Torna Michele Marocco, che con la sua Sunrise Media e con VareseSport non ha bisogno di presentazioni: prende il posto di Vincenzo Basso, che ha seguito il Città di Varese dalla terza categoria fino alla decisione della società che ha optato, legittimamente, per questo divorzio.

Due parole Vincenzo le merita, sopratutto da chi in questi ultimi quattro anni ha lavorato - e anche discusso e sofferto, senza convenevoli né ipocrisia - a stretto contatto con lui. Da colonna di "Sprint e Sport", a cui ha rinunciato per quest'avventura biancorossa, a Vincenzo è rimasta l'intransigenza e la caparbietà, quella capacità di non mollare l'osso e procedere senza tentennamenti per ottenere l'obiettivo del gruppo, vedi il pre partita di Carate Brianza dove si è decisa la stagione e dove ha avuto un ruolo decisivo nel documentare la situazione e nella presentazione della riserva scritta da cui è nato tutto il resto.

Senza apparire, senza vantarsi (c'è poco o nulla di cui vantarsi, soprattutto a Carate). Nel mondo dell’apparenza, non è poco.

In attesa che i cambiamenti arrivino al vertice, cioè dove sono state prese le decisioni salienti di queste stagioni, così come negli anni del Milano City (la «terza squadra di Milano» presentata in Regione), e che venga indicato il nome del nuovo presidente (potrebbe essere Paolo Girardi «della capogruppo I&MI che detiene il Varese»: così lo ha presentato Antonio Rosati), il nuovo ruolo di Stefano Amirante (dg?) e le novità del settore giovanile, i tifosi si preoccupano di sapere, ovviamente, i nomi di giocatori, allenatore - qualunque ipotesi legata alle vittorie del passato, oggi, è pura fantascienza - e ds del Varese (è stato contattato Davide Raineri, nell'ultima stagione alla Caronnese).

Di sicuro ci si metterà al lavoro prima dell'anno scorso quando, tra vicenda ripescaggio e altro, si partì a inizio luglio a fare la squadra...

Il comunicato della società

Città di Varese comunica che dopo tre stagioni si interrompe il rapporto di collaborazione con Vincenzo Basso. La societá biancorossa augura a Vincenzo un futuro ricco di successi professionali.

Città di Varese comunica che il ruolo di Responsabile della Comunicazione verrá ricoperto da Michele Marocco.

Sotto nella gallery una foto del primo anno di serie D concluso con la salvezza: tra Stefano Pertile, 
Jacopo Copreni (al centro) e il ds Gianni Califano spunta - là dietro - Vincenzo Basso

A.C.


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore