/ Canottaggio

Canottaggio | 16 maggio 2023, 12:20

VIDEO Il grande canottaggio esalta Varese: la Coppa del Mondo porta la Città Giardino in mondovisione

Dal 16 al 18 giugno, alla Schiranna, andrà in scena la seconda delle tre tappe internazionali che assegnano il trofeo. Settecento atleti da trenta nazioni diverse, duemila persone al giorno in riva al lago. Ancora una volta i remi danno una grandissima occasione agli albergatori e al settore del turismo, grazie anche alla vetrina che emittenti televisive da tutto il mondo offriranno

Da sinistra: Pierpaolo Frattini, Antonio Franzi, Ivana Perusin, Davide Galimberti e Stefano Malerba

Da sinistra: Pierpaolo Frattini, Antonio Franzi, Ivana Perusin, Davide Galimberti e Stefano Malerba

Un mese esatto, e Varese tornerà a essere centro del mondo del canottaggio. Andrà in scena, dal 16 al 18 giugno, la terza tappa della Coppa del Mondo. La cornice è sempre quella dell’area della Schiranna, la località lacustre del territorio comunale.

Dopo il grande successo dei Mondiali Under 23 e Under 19 dell’estate scorsa, Varese ospita per la terza volta una tappa di Coppa del Mondo, dopo il 2015 e il 2016, e si è aggiudicata lo stesso appuntamento per l’aprile del prossimo anno. È chiaro come ormai canottaggio e Varese sia un binomio più che vincente.

Questa sarà la seconda delle tre tappe totali previste: la prima è stata disputata a Zagabria questo mese, la terza sarà a Lucerna nel mese di luglio.

Oltre allo spessore sportivo, è indubbio l’apporto che l’aspetto globale dell’evento porti alla città in termini di visite, soggiorni e promozione turistica, come sottolinea il sindaco di Varese, Davide Galimberti, presidente del comitato organizzatore: «Dopo la bella esperienza dello scorso anno che ha visto la partecipazione di atleti e visitatori, puntiamo a ripetere quella esperienza. Il canottaggio è un veicolo importante per la promozione turistica del territorio».

Il comitato organizzatore ha individuato il direttore generale per il prossimo triennio, spiega sempre Galimberti, tramite un bando che ha visto la partecipazione di nomi di alto profilo. Tra questi è stata individuata all’unanimità la figura di Pierpaolo Frattini, volto noto del canottaggio locale ed ex atleta olimpico, per il prossimo triennio.

«Arriveranno 700 atleti da 30 nazioni diverse - le parole di Frattini - Parliamo di squadre olimpiche, quindi con un seguito di staff numerosi. Saranno delle regate di altissimo livello, alla fine della Coppa del Mondo ci saranno i Mondiali di Belgrado che daranno i pass per le Olimpiadi. Saranno presenti tutte le nazionali di punta: Australia, Stati Uniti, Canada, Cina…».

Sarà queste, inoltre, l’unica tappa di Coppa del Mondo che vedrà in gara gli atleti paralimpici (saranno circa 330), che gareggeranno sulla stessa distanza e nello stesso programma: «Lo staff dovrà rendere accessibile l’area della Schiranna però assolutamente ne vale la pena. Vedere atleti con delle disabilita con gli altri è una di quelle piccole cose che fanno la differenza».

Le gare inizieranno alle 8.30 di venerdì 16 giugno, giorno in cui si terranno principalmente le batterie. Sabato 17 andranno in scena le semifinali e le prime finali paralimpiche. Domenica 18 si chiude il programma con le finali.

Nelle giornate di sabato e domenica il lago di Varese andrà in mondovisione, grazie alla presenza di emittenti provenienti da tutto il mondo. Una vetrina assolutamente di un certo prestigio per la Città Giardino, che potrà mostrarsi in tutte le sue bellezze paesaggistiche.

L’accesso all’area della Schiranna sarà gratuito per tutti gli appassionati e i curiosi: aprirà il 14 giugno e si troverà qui il villaggio, l’ospitality, gli stand degli sponsor e del cibo. A pagamento sarà solo l’accesso alla tribuna (a breve sarà possibile acquistare i biglietti tramite un circuito di ticketing).

Molte nazioni anticiperanno l’arrivo: la delegazione del Perù giungerà in città già mercoledì, mentre altre arriveranno i primi di giugno, approfittando anche del richiamo turistico che ormai la città ha sui visitatori stranieri.

«Questi eventi non solo hanno un richiamo nei giorni in cui si svolgono, ma gli atleti vengono prima e dopo - dichiara Ivana Perusin, vicesindaca di Varese e assessora al Turismo - Tante squadre durante l’anno arrivano qua per allenarsi, conoscere il territorio e poi tornare. Abbiamo visto un movimento crescere nel corso degli anni, è un’onda che ci permette di alimentare il settore alberghiero anche nei momenti in cui si fa fatica a riempire le camere. È un evento della città: ci si ritrova insieme con persone di nazione diversa, è appassionante anche per chi di canottaggio ci capisce poco».

«Varese si conferma a 360 gradi luogo eletto per canottaggio - dichiara invece Antonio Franzi, presente in rappresentanza di Camera di Commercio, che tramite il marchio Varese Sport Commission supporta l’evento - C’è un abbinamento di sport di acqua e di ghiaccio che davvero valorizza il territorio. Sottolineo inoltre l’impegno del consorzio turistico e alberghiero».

Sono già una quindicina, tra città e provincia, gli alberghi convenzionati, ma tante altre strutture ospiteranno le squadre nazionali, grazie a un lavoro che coinvolgerà fino 500 persone.

E infine, Frattini non manca di ringraziare i volontari che svolgono un lavoro sempre fondamentale per la riuscita delle manifestazioni canottiere di Varese: «Come ogni anno cercheremo di coinvolgere i ragazzi delle scuole di Varese e limitrofi, ma possono venire tutti. È una bella esperienza, ci sono tantissime richieste e offerte, chiunque vuole e far parte di una squadra affiata e vivere per qualche giorno un’atmosfera diversa è sempre ben accetto. A Varese i volontari fanno la differenza, la stessa federazione internazionale ci chiede sempre come facciamo a trovare così tanti volontari».

Lorenzo D'Angelo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore