/ Territorio

Territorio | 02 maggio 2023, 11:29

“La(r)go ai Giovani”: Sport e Salute sostiene il progetto da 100mila euro con capofila la Canottieri Luino

Una rete territoriale, con massima attenzione a sport, giovani e sostenibilità ambientale, nata dalla volontà di migliorare la qualità della vita dei più fragili e sviluppare un maggior senso di responsabilità e appartenenza a una comunità

“La(r)go ai Giovani”: Sport e Salute sostiene il progetto da 100mila euro con capofila la Canottieri Luino

La Canottieri Luino taglia un nuovo e importante traguardo in direzione della promozione del Canottaggio.

Sport e Salute ammette la società remiera gialloblù al bando nazionale “Play District” con la concessione di un contributo di 100.000 euro. Il progetto presentato dal Consiglio Direttivo presieduto da Luigi Manzo è tra 113 finanziati in tutta Italia, tra i 10 scelti in Lombardia e tra i 2 (insieme al Triathlon Varese) premiati in provincia di Varese.

La(r)go ai Giovani” può contare sulla partnership istituzionale del Comune di Lavena Ponte Tresa e del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca. Capofila del progetto è la Canottieri Luino, società storica che nel 2023 compie 135 anni e fortemente radicata negli istituti scolastici con l’annuale coinvolgimento di oltre 900 studenti nelle attività sportive. Società partner sono l’Associazione Velica Alto Verbano (Avav), da tempo al fianco di Anfass e servizi sociali di Luino per veleggiate rivolte a disabili psichici e soggetti disagiati, e Unione Velica Maccagno, anch’essa molto impegnata nello sport giovanile. La Pro Loco Maccagno, il Cai Luino, la Croce Rossa di Luino e Valli, l’Unione Pescatori del Ceresio e WgArt.it completano la squadra progettuale.

La rete territoriale che si costituisce attorno a “La(r)go ai Giovani”, con massima attenzione a sport, giovani e sostenibilità ambientale, nasce dalla volontà di migliorare la qualità della vita dei più fragili e sviluppare un maggior senso di responsabilità e appartenenza a una comunità. Stare insieme e lavorare insieme per abbattere le barriere culturali e sociali. L’obiettivo è intercettare e soddisfare bisogni diversi attraverso l’attività sportiva. Le esperienze multidisciplinari che verranno proposte legheranno sempre più i partecipanti al territorio: i laghi Maggiore e Ceresio saranno una grande opportunità di integrazione.

“Il progetto offre molteplici esperienze di attività motoria ed extrasportiva non abituale per generare occasioni di crescita, confronto e sfida con se stessi, inducendo a una relazione più diretta e proattiva con il contesto e le persone che condividono le emozioni – afferma Luigi Manzo, presidente della Canottieri Luino – L’obiettivo finale sarà il mantenimento di un presidio attraverso la creazione di un centro giovanile permanente”.

“Abbiamo partecipato con entusiasmo e convinzione a questo progetto. Investire sul nostro lago, proponendo per i nostri giovani spazi e momenti di aggregazione attraverso lo sport, la cultura e l'ambiente è sicuramente un prezioso investimento per il nostro futuro” sono parole di Massimo Mastromarino, sindaco di Lavena Ponte Tresa.

“Siamo particolarmente felici per questo importante risultato ottenuto – spiega Fabio Passera, Sindaco del Comune di Maccagno con Pino e Veddasca - Il bando nazionale “Play District” è una imperdibile occasione per lavorare insieme a importanti realtà del territorio, cercando di dare una risposta unitaria ai bisogni dei nostri ragazzi - commenta - Lo sport è straordinario veicolo in questo senso, e ancora una volta l'intuizione della Canottieri Luino e il suo Presidente Luigi Manzo, ha colto nel segno. Avanti, insieme!"

Insieme al Canottaggio e alla Vela, discipline legate al lago, ci saranno arrampicata su parete roccia, escursioni in Valle Veddasca e Valle Dumentina e sci alpino con il Club Alpino Italiano insieme a numerose attività extrasportive.  La Pro Loco Maccagno propone workshop di laboratori artistici e workshop di graffiti insieme a varie attività laboratoriali come il teatro, la fotografia e la musica.

“Un riconoscimento nazionale che ci dimostra che  la strada per coinvolgere i giovani nelle attività sportive ed artistica passa anche attraverso la conoscenza del territorio e della sua tutela e promozione. Questo è il nostro obbiettivo.  creare sinergie con altri enti per rispondere ai bisogni del territorio e creare benessere. Un lavoro di team building fatto dal presidente della Canottieri Luigi Manzo, che ringraziamo” afferma Michele Todisco, Presidente Pro Loco Maccagno.

Attività di prevenzione alcol e stupefacenti verrà svolta dalla Croce Rossa insieme a educazione alimentare ed educazione alla pace e a corsi salvavita. Unione Pescatori Ceresio sarà al fianco del progetto con la sensibilizzazione dell’interesse ecologico, l’organizzazione di giornate informative sulla pesca e sulla semina degli avannotti. Incontri teorici e pratici sulla street art e i graffiti completeranno un ricco panorama di iniziative legate a “La(r)go ai Giovani”. 

“Straordinario risultato della Canottieri di Luino guidata da Luigi Manzo anche sul fronte del fare rete. Il progetto che ci vede partecipi assieme ad altre realtà del territorio é la dimostrazione di quanto sia importare costruire relazioni, garantire affidabilità e rappresentare credibilità. Continuare a collaborare, confrontarsi e costruire un’idea di Comunità attenta alle fragilità a cui tutti dobbiamo ispirarci” commenta il Cav. Pierfrancesco Buchi, Presidente della Croce Rossa di Luino e Valli.

Ruolo rilevante sarà riservato alla Comunicazione che farà uso di tecniche di gamification e metodi innovativi che vedrà i giovani beneficiari del progetto non semplici destinatari passivi di messaggi, ma creatori di contenuti, pensati e progettati per i loro coetanei.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore