/ Gallarate

Gallarate | 24 aprile 2023, 07:00

Plastic free ancora sulle strade di Gallarate, a caccia di rifiuti

I volontari, anche giovanissimi, hanno riempito di nuovo sacchi su sacchi di immondizia abbandonata per strada. Impressionante la quantità di mozziconi gettati a terra e recuperati, in pieno centro. I referenti: «Abbiamo incontrato quasi 1.500 alunni e studenti, vogliamo collaborare sempre di più con le scuole e con le associazioni»

I volontari in piazza Libertà

I volontari in piazza Libertà

C’è un’immagine raccolta da Plastic Free che rende l’idea di quanto un piccolo gesto, ripetuto, possa produrre un grave danno. È quella (VEDI SOTTO) di un bambino che mostra la quantità di mozziconi gettati al suolo e recuperata  in poche ore dai volontari del sodalizio ambientalista. Il giovanissimo raccoglitore espone le bottiglie usate per “stoccare” le cicche come fossero trofei di caccia. E, da certi punti di vista, lo sono.

Plastic Free ha celebrato, a Gallarate, la “Giornata della terra”. E lo ha fatto nel suo stile: con una battuta di raccolta pomeridiana che ha preso le mosse dalla scuola Cesare Battisti (una “Green school”, presenti diversi alunni). I volontari si sono divisi nelle vie Leonardo Da Vinci, Magenta e parte di via Noè. Poi, ricongiunzione in centro. 

«Come al solito – ricapitola Eleonora Pizzolla, fra i referenti dell’associazione) abbiamo riempito sacchi e sacchi di rifiuti abbandonati». Era andata allo stesso modo pochi giorni fa (VEDI QUI). «Ovviamente in centro non ci aspettavamo di trovare gli stessi materiali e oggetti – fa presente la responsabile – ma lì, per noi, erano importanti due azioni: raccogliere mozziconi, per motivi che nel corso del pomeriggio sono diventati evidenti, ed essere visibili, sensibilizzare».

Obiettivo che Plastic Free porta avanti nelle piazze e nelle aule: «Finora abbiamo incontrato quasi 1.500 alunni e studenti, in una dozzina di scuole, soprattutto della Provincia di Varese. E un po’, quando organizziamo operazioni di clean-up o passeggiate ecologiche, si vedono i risultati: ci sono gli adulti, certo, ma anche ragazzi e bambini, perfino una “mascotte” in età da scuola dell’infanzia. Sono risultati positivi, soprattutto se si pensa che siamo partiti, dalle Gerolamo Cardano, a novembre. Ogni volta che interveniamo sulle strade, o nelle campagne, avvisiamo Aemme linea Ambiente, in modo da velocizzare il recupero di quanto raccogliamo. E l’assessore comunale al Territorio, Sandro Rech, apprezza. Ma…» Ma? «Vogliamo incrementare le collaborazioni. Proseguire con le scuole, ad alcune abbiamo donato delle piante da mettere a dimora. E poi le associazioni. Ci piacerebbe che le fila dei volontari attivi e dei referenti si ingrossassero».

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore