/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 21 aprile 2023, 10:00

Sant’Anna e Santi Apostoli, i cittadini elencano i problemi: alta velocità, parcheggio della stazione e marciapiedi

Secondo appuntamento di ascolto per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Busto. L’assessore Loschiavo: «Partecipazione non numerosa ma particolarmente appassionata: questo è lo spirito necessario se vogliamo davvero costruire la città»

Sant’Anna e Santi Apostoli, i cittadini elencano i problemi: alta velocità, parcheggio della stazione e marciapiedi

Al teatro Sant’Anna di Busto Arsizio è andata in scena ieri la seconda serata di ascolto nei quartieri (Santi Apostoli e Sant’Anna, dopo San Michele e San Giovanni) sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. "Affluenza" di cittadini non molto intensa, ma l’assessore alla Mobilità, Salvatore Loschiavo, al termine dell’incontro ha sottolineato: «Vi ringrazio per la partecipazione, anche se non numerosa particolarmente appassionata: questa è la passione che ci vuole se vogliamo davvero costruire la città». Presente in sala, insieme all’assessore e ai tecnici, anche il sindaco Emanuele Antonelli.

Dopo la spiegazione su che cosa sia il Pums, libero spazio agli interventi dei cittadini.
Dall’incontro sono emerse diverse problematiche che riguardavano la viabilità di via Cassano e il suo unico semaforo: «Si concentra un grosso traffico – hanno osservato i cittadini del quartiere di Sant’Anna – si potrebbe provare a mettere un semaforo a tre tempi. Inoltre, vicino c’è una fermata del pullman che spesso crea code anche quando è verde; basterebbe spostarla 30 metri prima o dopo».

Altro problema per entrambi i quartieri sono i marciapiedi: assenti in alcuni tratti di strade molto trafficate (come via Fagnano-via Sempione e via Cassano-via Palermo) o impercorribili in bicicletta o con il passeggino nel caso di via Bellaria e via del Ponte: «Ho visto più volte persone con il passeggino camminare sulla strada perché i marciapiedi sono dissestati», è stato detto.

Ma via Cassano e via Fagnano sono soggette ad altre lamentele riguardanti l’alta velocità: «Arrivando da via Ugo Mara o via Bellaria è quasi impossibile immettersi su via Fagnano».

Anche sui pullman i cittadini hanno voluto dire la loro, sottolineando che «spesso sono pieni in determinati orari e in altri sono semi vuoti. Ma spesso il servizio non viene utilizzato per le fasce orarie».

Poi il punto più cruciale per i cittadini dei Santi Apostoli, il parcheggio di via Rovereto, utilizzato come riferimento da chi deve prendere il treno: «Tra quello e via Cassano si crea tanto inquinamento, vorremmo degli alberi per migliorare la qualità dell’aria». Ma c'è anche la preoccupazione che possa diventare a pagamento: «Tornerebbe il problema delle persone che parcheggiano sulla strada».

Qualcuno ha anche sottolineato il problema delle piste ciclabili («Quella di Malpensa Fiere in alcuni periodi è impercorribile per i rami degli alberi») e qualcun altro, a proposito di bici, ha aggiunto, estendendo il problema a tutta la città che «non ci sono posti dove lasciarle, spesso vengono legate a pali e ai cancelli delle case».

Anche se si trattava di una fase d’ascolto, l’assessore Loschiavo, sulla questione delle piste ciclabili, ha dato un riscontro ai cittadini: «È in rete la progettazione di massima: sono 14 chilometri di piste ciclabili che l’amministrazione andrà a realizzare entro quest’anno. L’obiettivo di questo primo progetto è quello di collegare le piste ciclabili esistenti».

Michela Scandroglio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore