/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 14 aprile 2023, 17:07

Accordo sindacale raggiunto per i 3.300 dipendenti di Asst Valle Olona

Sottoscritta oggi l’ipotesi di Contratto Collettivo Aziendale Integrativo di Lavoro. Il Dg Porfido: «Riteniamo che sarà accolta più che positivamente dai dipendenti direttamente coinvolti»

Accordo sindacale raggiunto per i 3.300 dipendenti di Asst Valle Olona

Oggi l’Azienda ASST Valle Olona, le organizzazioni sindacali che rappresentano il comparto sanità e la Rappresentanza Sindacale Unitaria (RSU) hanno approvato l’ipotesi di Contratto Collettivo Aziendale Integrativo di Lavoro, riguardante circa 3.300 dipendenti attualmente in servizio.

L’ipotesi CCIA si contraddistingue per molteplici e importanti innovazioni relative all’entrata in vigore del Contratto Nazionale 2022 e, in sede di incontro, sono stati definiti anche i nuovi fondi contrattuali, oltre ai contingenti minimi di sciopero.

Nell’accordo sottoscritto, che ricomprende i percorsi di sviluppo di carriera del personale, sono stati previsti alcuni passaggi importanti: riconoscimento di progressione economica orizzontale a decorrere dal 1.1.2023; riconoscimento di progressione tra aree di supporto, operatori e assistenti entro il 30.06.2025; incremento indennità di funzione di base per i dipendenti inquadrati nell’area dei professionisti sanitari; rivalutazione indennità di funzione per i titolari di incarico di funzione (area sanitaria); incremento dei fondi contrattuali da destinarsi allo sviluppo del polo territoriale; individuazione di posizioni organizzative del personale ad elevata qualificazione; istituzione di nuovi incarichi professionali per operatori/assistenti.

Infine, ma non meno importante, l’accordo siglato stabilisce il riconoscimento di una maggiorazione di indennità (economica) per la pronta disponibilità con incrementi per i turni diurni e notturni.

“Siamo soddisfatti dei risultati concertati durante l’incontro di oggi” sottolinea il Eugenio Porfido, Direttore Generale di Asst Valle Olona, “il tavolo di lavoro ha trovato un punto di incontro che, riteniamo, sarà accolto più che positivamente dai dipendenti direttamente coinvolti”.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore