/ Salute

Salute | 13 aprile 2023, 14:39

Onda Week, Bollino Rosa: dal 17 al 22 aprile una settimana di servizi gratuiti dedicati alle donne

La Breast Unit di Asst Valle Olona, in collaborazione con Fondazione Onda, realizza una serie di eventi dedicata alle donne, con lo scopo di promuovere informazione, prevenzione e cura al femminile. Coinvolti i presidi ospedalieri di Busto, Gallarate, Somma Lombardo e Saronno, ospedali a “Bollino Rosa”

Ospedale di Busto Arsizio

Ospedale di Busto Arsizio

In occasione della 8ª Giornata nazionale della salute della donna, in programma il 22 aprile, la Breast Unit di ASST Valle Olona realizza, in collaborazione con Fondazione Onda, una serie di eventi che si terranno nella settimana dal 17 al 22 aprile. Eventi dedicati alle donne, con lo scopo di promuovere informazione, prevenzione e cura al femminile.

I Presidi Ospedalieri di Asst Valle Olona, ospedali a Bollino Rosa riconosciuti come virtuosi per i servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie e per i percorsi realizzati, ottimizzati per il genere femminile, offriranno gratuitamente servizi clinici, diagnostici e informativi in diverse aree specialistiche.

Particolare attenzione sarà rivolta alle dipendenti ospedaliere, che potranno usufruire di open day a loro riservati.

L’Onda Week focalizzerà l’attenzione anche nei confronti dei percorsi di umanizzazione, ovvero la capacità di proporre un’assistenza personalizzata e calibrata rispetto alla singola paziente. E’ fondamentale, infatti, comprendere le necessità individuali di ogni donna, capirne l’inevitabile spaesamento causato dalle diagnosi, e trovare un approccio personalizzato nell’aiutarle nel percorso di cura.

Il progetto in cui ASST Valle Olona è coinvolta comprende una serie di eventi che si terranno a Busto Arsizio, Gallarate, Saronno e Somma Lombardo, riassunti come segue: Busto Arsizio consulenza terapia del dolore (21 aprile), ecografia tiroide (17/19 aprile), visite senologiche (19 aprile), incontri & sorrisi in senologia (19 aprile). Saronno visite senologiche (19/20 aprile), info-point donna e dipendenze (19 aprile), L'arte e il potere della cultura - Concerto dal vivo i Puzzle - 20 aprile. Gallarate visite senologiche (22 aprile), psicomotricità (19 aprile). Somma Lombardo visita cardiologica + elettrocardiogramma (18 aprile), conferenza "essere caregiver donna" (17 aprile).

Le iniziative, alla presenza del Provveditore agli Studi di Varese, Giuseppe Carcano, saranno estese anche ad alcune scuole e verranno realizzate in collaborazione con partner quali Saronno Point Onlus, C.A.O.S. Onlus (Centro Ascolto Operate al Seno) e LILT; nello specifico, per gli studenti di Istituto Gadda di Gallarate (21 aprile), Istituto Verri di Busto Arsizio (19 aprile) e Istituto Gino Zappa di Saronno (17 aprile) è previsto un convegno dal titolo "Prevenzione e salute in senologia e in oncologia. Teorie e curiosità".

"Anche quest'anno aderiamo alla settimana promossa da O.N.D.A . sulla medicina di genere con iniziative che coinvolgono le unità Senologiche dei tre P.O. (Gallarate, Busto A. e Saronno) che costituiscono la Breast Unit dell'Asst Valle Olona. E' motivo d'orgoglio aver ottenuto che tutte le unità senologiche partecipino a questa iniziativa. 

Lo è ancora di più essere riusciti, ovviamente con la collaborazione della Direzione dell' ASST Valle Olona e del Provveditorato agli Studi di Varese, a portare i Medici delle varie unità senologiche nelle scuole della nostra zona per incontrare gli studenti e parlare con essi di prevenzione del Cancro mammario. La dirigenza dell'Associazione O.N.D.A si è sempre mostrata interessata alle nostre iniziative e, più volte in passato, ci ha premiati col "Bollino Rosa". 

Anche quest'anno desideriamo conquistarlo perché ciò attesta la bontà del nostro operato nell'ambito della senologia e, di conseguenza, il nostro impegno nel promuovere la medicina di genere", afferma la Dott.ssa Silvana Monetti, Responsabile di Unità Semplice di Senologia presso il P.O. di Gallarate dell’ASST della Valle Olona.

“L'alta incidenza per tumore al seno in Italia (più di 55.000 nuovi casi all'anno) vede nella prevenzione la strategia vincente che garantisce il 90% di guarigione. Ritengo che la prevenzione abbia una matrice prevalentemente culturale e vada promossa con interventi di sensibilizzazione ed informazione, “le prime medicine” diceva Umberto Veronesi. L'ampio palinsesto organizzato da ASST Valle Olona nella settimana ONDA, rappresenta un’azione concreta che si muove su tre fronti culturalmente e scientificamente innovativi: il coinvolgimento delle scuole al fine di sensibilizzare le giovani generazioni sul fatto che la SALUTE è un patrimonio prezioso. Ed è importante farlo in modo strutturato coinvolgendo l'Ufficio Scolastico Provinciale. Gli open day di visite senologiche gratuite che vengono rivolte alle dipendenti dell'ASST, nella profonda consapevolezza della promozione della SALUTE nei luoghi di lavoro. I percorsi di umanizzazione ad integrazione delle terapie radianti, chirurgiche e mediche, affinché la cura sia rivolta alla persona e non alla malattia... una cura che è espressione di libertà, ricerca, scambio di saper, considerazione della persona, formazione e solidarietà. Da paziente e volontaria mi dichiaro orgogliosa di ASST Valle Olona, in costante cammino in questa battaglia di civiltà che è la lotta al cancro”, sostiene Adele Patrini, Presidente Associazione C.A.O.S. onlus.

“L'Associazione Saronno Point Onlus è onorata di essere stata coinvolta nella organizzazione e nel sostegno alla Settimana Onda - Bollino Rosa attraverso la quale anche l'Ospedale di Saronno potrà ricevere un riconoscimento molto importante.

La promozione di questi eventi sul territorio permette di istruire il maggior numero di persone sulla salute vista sotto tutti gli aspetti; pensiamo alla possibilità di effettuare incontri nelle scuole, dove si può trovare terreno fertile per istruire i giovani ad un miglior stile di vita, ad ascoltarsi sia fisicamente che psicologicamente, a rapportarsi con personale (medici) competente che li informa anche sulla possibilità che possono avere di fronte ad un loro problema o dubbio. Non da poco è l'importanza per l'ospedale di avere un tale riconoscimento nazionale che dimostra come ci sia l'interesse di informare, di prevenire in questa settimana dedicata alla cura al femminile. Informazioni che poi saranno accolte al meglio ed usate al momento del bisogno”, sottolinea la Presidente di Saronno Point Onlus, Marilena Borghetti.  

L’Ufficio Scolastico Provinciale di Varese, tramite le parole di Giuseppe Carcano, chiosa: “Oggi più che mai la scuola si pone come contesto chiave di promozione della salute e di prevenzione; in questo suo ruolo risulta prioritaria una sinergia con il territorio sia nella pianificazione degli interventi sia nella loro realizzazione. Varese vanta la presenza di vere eccellenze di luoghi di cura e di realtà attive nella prevenzione.

Proprio per questo, in occasione della Ottava Giornata nazionale della salute della donna (22 aprile), è stata accolta con grande interesse da parte di tutti i Dirigenti delle scuole coinvolte, la proposta di Fondazione Onda in collaborazione con la Breast Unit ASST Valle Olona. Le studentesse e gli studenti di alcuni Istituti di II grado come il “Gadda Rosselli” di Gallarate, lo “Zappa” di Saronno e il “Verri” di Busto Arsizio incontreranno esperti del settore quali un chirurgo, uno psicologo e un volontario che non saranno solo una testimonianza professionale, ma soprattutto un’opportunità per conoscere il mondo della prevenzione oncologica, supportando la curiosità dei ragazzi e la loro capacità di gestione delle emozioni.

Un importante valore aggiunto che l’Ufficio Scolastico territoriale di Varese ha subito riconosciuto nella proposta si ritrova nel tipo di approccio verso i discenti che avranno l’opportunità di confrontarsi in un dibattito aperto con chi tutti i giorni vive ed opera in queste realtà. Le partnership di Saronno Point Onlus, C.A.O.S Onlus e LILT arricchiranno in modo significativo l’iniziativa formativa; grazie alla loro opera di volontariato saranno i portavoce autorevoli nella sensibilizzazione verso le nuove generazioni, evidenziando l’importanza della relazione di aiuto e dell’azione di coesione tra le realtà esistenti. Un’opportunità per gli studenti che certamente non esiteremo a riproporre in futuro promuovendo sicuramente un più ampio coinvolgimento”.

“In occasione della 8a Giornata nazionale della salute della donna promossa da ONDA, la LILT - Associazione Provinciale di Varese - partecipa collaborando con la ASST Valle Olona tramite la disponibilità ad accogliere gli appuntamenti per le visite senologiche che verranno effettuate gratuitamente dagli specialisti della ASST. Saranno inoltre effettuati, da parte di alcuni volontari LILT, interventi di educazione alla prevenzione primaria (stili e abitudini di vita, corretta alimentazione, attività fisica, lotta al tabagismo, lotta all’abuso di alcol) rivolte a studenti di alcune scuole del territorio” spiega il Presidente LILT Associazione Provinciale di Varese, Ivanoe Pellerin, che conclude: “La nostra Associazione è lieta di partecipare a questa importante iniziativa a favore della salute delle donne, sono convinto che la cooperazione possa rappresentare un importante strumento a favore della prevenzione e della salute pubblica, unitamente alla diffusione del sapere che deve necessariamente coinvolgere anche la popolazione più giovane affinché la conoscenza generi precocemente comportamenti virtuosi a tutela della salute”.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore