/ Salute

Salute | 17 marzo 2023, 09:50

Una nuova incubatrice donata da Il Ponte del Sorriso al Nido di Tradate

La nuova termoculla consentirà di gestire problematiche neonatali che hanno bisogno di un periodo di osservazione, supporto termico e ossigeno, oltre che a servire per la fototerapia. Un altro bel regalo che giunge dalla rete creata dalla Fondazione e dalla generosità di Alpini e privati

Una nuova incubatrice donata da Il Ponte del Sorriso al Nido di Tradate

Nel dicembre scorso, per giorni, i volontari de Il Ponte del Sorriso si sono offerti di confezionare i pacchetti natalizi. Le offerte raccolte in quell'occasione sono state integrate da altri contributi generosi, tra cui quello del Gruppo Alpini di Agra e di altri esercizi privati, rendendo possibile alla Fondazione concretizzare un'importante donazione per il punto nascita dell'Ospedale di Tradate: una incubatrice moderna, per accogliere i neonati con qualche fragilità tra gli oltre 600 che ogni anno nascono al “Galmarini”.

La nuova termoculla consentirà di gestire problematiche neonatali per le quali non serve la terapia intensiva, ma che hanno comunque bisogno di un periodo di osservazione, di supporto termico e di ossigeno, ma anche per i casi in cui si rendesse necessario il trasferimento in Terapia Intensiva Neonatale, per tenere il neonato in ambiente protetto durante l’attesa dell’ambulanza attrezzata. Diventa inoltre utile per i piccoli che devono essere sottoposti a fototerapia.

«A Tradate, in controtendenza rispetto al calo delle nascite registrato a livello nazionale, negli ultimi anni è stato registrato un aumento del numero dei parti - spiega Anna Bussolini, Responsabile della Pediatria del “Galmarini” - Per tutte le donne che scelgono di partorire qui, è importante offrire non solo un ambiente di degenza confortevole, grazie alla recente ristrutturazione di tutto il reparto di Ostetricia e del Nido, ma anche disporre di sistemi medicali nuovi, come questa incubatrice donata di cui ringraziamo infinitamente Il Ponte del Sorriso».

Ai ringraziamenti si sono uniti Giuseppe Micale, Commissario straordinario di ASST Sette Laghi, Lorenzo Maffioli, Direttore Sanitario, e Anna Iadini, Responsabile della Direzione Medica. 

«La Fondazione Il Ponte del Sorriso trova sempre nuove vie per sostenere la nostra azienda e aiutarci ad offrire un servizio sempre migliore ai piccoli pazienti - commenta il commissario straordinario Micale - che si tratti di decorare gli ambienti, di arredare spazi, di donarci apparecchiature nuove. E lo fa all'Ospedale Del Ponte, a Cittiglio e anche all'Ospedale di Tradate, con questa donazione, con l'impegno dei volontari nella sala giochi della Pediatria e con la decorazione del nuovo reparto pediatrico in fase di realizzazione. Non possiamo che ringraziare Il Ponte del Sorriso, anche a nome dei bambini accolti e curati nelle nostre strutture».

Ad essere grata, a sua volta, è anche la Presidente della Fondazione Il Ponte del Sorriso, Emanuela Crivellaro, che si rivolge ai tanti cittadini, associazioni, negozianti e imprenditori che hanno contribuito alla raccolta fondi: «Non possiamo che dire grazie a tutti coloro che, sposando i nostri progetti, ci permettono di raggiungere grandi risultati che garantiscono eccellenti cure ai bambini. Non doniamo, infatti, semplicemente uno strumento tecnologico, ma la possibilità di assistere i piccoli che nascono con qualche fragilità, nel miglior modo possibile».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore