/ Economia

Economia | 16 marzo 2023, 21:22

A2A formalizza l’offerta per il controllo di Egea. Asset del gruppo valutati tra i 560 e i 605 milioni di euro

Il consiglio di amministrazione del gruppo lombardo ha dato il via libera a un’offerta non vincolante per entrare nel capitale sociale della multiservizi albese con una partecipazione del 50,1%

Il quartiere generale di Egea, in corso Coppino ad Alba

Il quartiere generale di Egea, in corso Coppino ad Alba

E’ arrivato nel pomeriggio di oggi, giovedì 16 marzo, il via libera del consiglio di amministrazione di A2A all’offerta con la quale il gruppo lombardo potrebbe entrare nel capitale sociale di Egea.

A farlo le due aziende con una nota congiunta"In data odierna - a seguito dell’approvazione del Consiglio di Amministrazione e a fronte della concessione di un’esclusiva - è stata formalizzata da parte di A2A Spa un’offerta non-vincolante per entrare nel capitale sociale di Egea-Ente Gestione e Ambiente Spa con una partecipazione di maggioranza assoluta (50,1%) attraverso un’operazione di aumento di capitale".

"Il range di 'enterprise value' (la valutazione dell’azienda, ndr) indicativo attualmente previsto per il 100% degli asset è compreso tra 560 e 605 milioni di euro – continua il comunicato –, da confermarsi eventualmente con un’offerta vincolante entro il 15 maggio 2023, in caso di esito positivo della due diligence da avviarsi nei prossimi giorni. L’esclusiva avrà durata pari al periodo di due diligence".

I NUMERI DI A2A

Nei giorni scorsi A2A ha reso noti i risultati di bilancio del 2022, esercizio chiuso con un margine operativo lordo ordinario di pari a 1.502 milioni di euro, in aumento dell’8% rispetto al 2021, un utile netto pari a 401 milioni, in contrazione del 20% rispetto al 2021 "anche per effetto dei contributi straordinari previsti dai provvedimenti legislativi". Al netto delle partite straordinarie, l’utile netto ordinario risulta pari a 380 milioni di euro, +2% rispetto al 2021. Ricavi a 23.166 milioni di euro: +101% rispetto all’esercizio 2021 a seguito delle dinamiche rialziste dei prezzi delle commodities.
Gli investimenti organici del gruppo sono risultati pari a 1.240 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto all’anno precedente. La posizione finanziaria netta rileva in 4.258 milioni di euro (era 4.113 milioni di euro al 31 dicembre 2021).

Da lavocedialba.it

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore