/ Altri sport

Altri sport | 05 marzo 2023, 17:47

RedBull troppo forte per tutti: il Gp Bahrain è un dominio assoluto

Verstappen stravince il primo Gp della stagione e viene scortato dal compagno di squadra Perez. Buon podio per la Aston Martin di Alonso, quarto posto di Sainz, ritirato Leclerc

RedBull troppo forte per tutti: il Gp Bahrain è un dominio assoluto

RedBull imprendibile. Possiamo sintetizzare così il primo GP del mondiale 2023 di F1. Se la qualifica di ieri aveva sorpreso per i tempi molto vicini tra RedBull, Ferrari e Aston Martin, la gara di oggi ha sostanzialmente sentenziato che al momento la RedBull ha un vantaggio clamoroso su tutti gli avversari.

Fortunatamente la gara ha regalato alcune sfide interessanti per tutto ciò che concerne i posti dalla terza piazza in giù. 

Partenza strepitosa di Charles Leclerc che si mangia Perez e prova addirittura a mettere pressione a Max Verstappen.

Ottimo lo stacco anche dell’altro ferrarista Carlos Sainz che però subisce una manovra al limite da parte di Perez che si difende in modo aggressivo e costringe il madrileno quasi a mettere le gomme fuori pista.

Clamorosa la partenza delle due Aston Martin con Alonso, protagonista delle qualifiche, che si fa superare dalle Mercedes e viene praticamente tamponato dal compagno di squadra, e figlio del proprietario del team, Lance Stroll.

RedBull che si permette di giocare con la strategia, con Verstappen e Perez che mettono la gomma rossa al primo pit-stop mentre tutto montano gomme dure. Strategia aggressiva che permetta a Perez di mettere pressione a Leclerc e a Verstappen di allungare ulteriormente.

Subito dietro i primi quattro si intravede una battaglia che potrebbe durare per tutto il 2023: le Aston Martin di Alonso e Stroll ingaggiate con le Mercedes di Russel e Hamilton.

La svolta importante della gara avviene al giro 42: il “no power” di Leclerc è un colpo al cuore dei tifosi Ferrari. Aveva cambiato batteria e centralina la mattina prima della gara ma evidentemente i problemi di affidabilità si sono manifestati comunque. Terzo posto che era ampiamente alla portata di Charles, ma i 23 secondi di distacco che il monegasco aveva dal leader della corsa sono un campanello di allarme devastante sul passo gara.

Passo gara Ferrari terribile, Leclerc con le gomme rosse morbide perdeva 7-8 decimi al giro, mentre il passo con le gomme dure è stato anche peggio considerati i risultati dei test.

Problemi che sembrano congeniti considerando che Carlos Sainz ad un certo punto ha risposto al suo ingegnere, che lo incitava a difendersi contro Alonso, “se spingo per difendermi non arriverò alla fine”. Sainz superato facilmente da Alonso e che, con estrema difficoltà, si è difeso da Hamilton.

Una RedBull devastante, impossibile da battere per ora. Esattamente come dice Leclerc: “Noi ci dobbiamo battere con RedBull, ma così è impossibile”.

Velocissima con qualsiasi mescola, in qualsiasi condizione. 

Mondiale già finito? Non andiamo nel panico, ma con una vettura così nettamente superiore è chiaro che le prime gare saranno marcatamente in salsa RedBull.

1

Max Verstappen

Red Bull-Honda

 

2

Sergio Perez

Red Bull-Honda

11.987

3

Fernando Alonso

Aston Martin-Mercedes

38.367

4

Carlos Sainz

Ferrari

48.052

5

Lewis Hamilton

Mercedes

50.977

6

Lance Stroll

Aston Martin-Mercedes

54.502

7

George Russell

Mercedes

55.873

8

Valtteri Bottas

Alfa Romeo-Ferrari

72.647

9

Pierre Gasly

Alpine-Renault

73.753

10

Alex Albon

Williams-Mercedes

89.774

11

Yuki Tsunoda

AlphaTauri-Honda

90.870

12

Logan Sargeant

Williams-Mercedes

1 giro

13

Kevin Magnussen

Haas-Ferrari

1 giro

14

Nyck De Vries

AlphaTauri-Honda

1 giro

15

Nico Hulkenberg

Haas-Ferrari

1 giro

16

Guanyu Zhou

Alfa Romeo-Ferrari

1 giro

17

Lando Norris

McLaren-Mercedes

2 giri

Rit

Esteban Ocon

Alpine-Renault

 

Rit

Charles Leclerc

Ferrari

 

Rit

Oscar Piastri

McLaren-

Lorenzo Pisani e Stefano Sandrini

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore