/ Varese

Varese | 03 marzo 2023, 17:34

Quei cocktail da "Attila", dove si assapora un angolo di mondo nel centro di Varese

Mattia Sicuro e il suo braccio destro Roberto De Cecilia sono gli alfieri in città di un nuovo modo di intendere drink e location: «Ci ispiriamo ai locali di Londra, New York e Singapore. Produciamo materie prime e rielaboriamo i classici. La nostra passione? Mettere a loro agio le persone e farle incontrare»

Quei cocktail da "Attila", dove si assapora un angolo di mondo nel centro di Varese

Un angolo di Londra, New York e Singapore in via Veratti. È il magico mix che si può assaporare nei drink e tra le volte di "Attila Cocktails", un locale nato il 4 gennaio 2022, proprio dopo i mesi più difficili della pandemia, e pronto ad affermarsi sulla scena della vita notturna varesina di qualità. 

Un'esperienza, quella lanciata dalla creatività, dalla bravura e dalla passione di Mattia Sicuro e del suo braccio destro Roberto De Cecilia, giubianesi doc («Ci siamo conosciuti al campo da rugby»), che punta su prodotti di alta qualità, miscelazioni innovative, un ambiente dal sapore raffinato, coinvolgente e internazionale. 

«L'idea di aprire un locale come questo - spiega Mattia, che vanta un passato da barman in uno dei locali più rinomati dei Navigli - nasce dietro un bancone da bar, dove ho fatto la gavetta servendo cocktail proprio in centro a Varese. Ho chiamato questo mio progetto Attila perché è il mio soprannome ma è anche il mio modo di intendere il bar, come una realtà d'impatto anche a livello di design e di ambiente. Il locale non segue la tradizione dei bar varesini ma ha un'impronta internazionale».

E proprio ai grandi cocktail bar di Milano, Londra, New York e Singapore si ispira Mattia: «Ho voluto fare qualcosa per la mia città - spiega - portando quella che ritengo essere una novità». Mattia utilizza quasi esclusivamente prodotti di produzione propria, dagli aromi ai liquori fino alla kombucha.

Il risultato è uno splendido mix di sapori, buoni per il palato ma anche per la vista: dal "Funky Paloma", caposaldo della casa, al "Campari for breakfast", ma anche a tanti altri drink in una lista di oltre una decina di nomi in continua evoluzione in base alla stagionalità. Il tutto affiancato dalla rielaborazione dei grandi classici. 

È proprio questa cura quasi maniacale per il dettaglio l'ossatura sulla quale si basa la filosofia di Mattia, che ha la capacità di raccontare attraverso un bicchiere le esperienze trascorse e le sue visioni per il futuro. Del resto il curriculum a Mattia non manca: «Ho lavorato a lungo al Rita, uno dei locali di maggiore trend dei navigli milanesi e tra i migliori cocktail bar d'Italia».

Proprio questa stessa visione la si può ritrovare nel cibo che Attila offre alla sua clientela, di età molto variegata che può anche assaggiare, abbinati ai drink, le creazioni gastronomiche della chef varesina Melissa Vinci, protagonista una volta al mese di una serata a tema nel locale di via Veratti. 

Mattia ha anche tante idee per il futuro, a cominciare dalla prossima bella stagione quando per cominciare si amplierà l'apertura: attualmente si comincia alle 18 cinque giorni su sette ma arriverà ad alzare la serranda, spostandosi anche sui tavoli esterni, sette giorni su sette. 

Con un obiettivo dichiarato, quello di far star bene la gente e di farla incontrare attorno a divanetti, tavolini e bancone: «A mettere a loro agio le persone ci pensiamo noi».

Andrea Confalonieri - Bruno Melazzini

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore