/ Hockey

Hockey | 03 marzo 2023, 07:23

«Il nostro obiettivo era vincere il campionato. E non ci siamo ancora riusciti...»

Domani, ore 18.30, i Mastini affronteranno all'Acinque Ice Arena gara 1 dei quarti playoff contro il Bressanone. Dopo aver dominato la stagione finora, il libro deve tornare bianco, altrimenti si rischia di morire. Lo sa che anche il presidente Carlo Bino: «Penso di conoscere i miei uomini, la mentalità è quella giusta. Ma se qualcuno si è montato la testa, coach e senatori lo metteranno a posto. Bressanone avversario fisico e tosto, al pubblico chiedo di sostenerci negli eventuali momenti di difficoltà»

«Il nostro obiettivo era vincere il campionato. E non ci siamo ancora riusciti...»

Domani, ore 18.30, ci sarà gara 1 dei quarti di finale dell’Italian Hockey League: i Mastini attendono il Bressanone all'Acinque Ice Arena (clicca QUI per acquistare i biglietti online con i tagliandi di tribuna quasi esauriti).

E, niente: Houston, potremmo avere un problema… Il fatto è che i Mastini arrivano all’appuntamento dopo un tragitto, al culmine di una parabola, che non si possono definire normali. Nemmeno provandoci. Sei sole sconfitte in 26 gare (la metà delle quali nelle prime 4 sfide di campionato e la prima proprio a Bressanone), una scalata dall’ultimo al primo posto in classifica, una stagione regolare vinta, un Master Round dominato e finito con 9 punti di vantaggio sulla seconda, un successo ottenuto almeno una volta contro ogni avversario della IHL e, last but not the least, una Coppa Italia alzata al cielo in casa propria.

Ce n’è per essere ubriachi di euforia. E ce n’è, soprattutto, per sentirsi troppo sicuri. Un rischio che non si può correre nel momento in cui si scende sul ghiaccio per arrivare alla vera meta, in mezzo - però - alle vere trappole: credere che la strada sia in discesa, che tutto sia dovuto e naturale per chi ha indubbiamente dimostrato fin qui di essere il più forte, sarebbe un peccato disastroso. Mortale.

Mastino avvisato, mezzo salvato. 

Presidente Carlo Bino, la provochiamo: ma per caso il Varese ha già vinto anche i playoff?

Non scherziamo: dopo la Coppa Italia siamo davanti a una pagina completamente bianca. Il segreto nella vita è sapersi godere i successi, ma anche capire subito che per conquistarne altri bisogna ripartire da zero, facendo lo stesso percorso che ti ha portato a vincere. Se fossimo già sicuri di aver vinto, avremmo invece già perso. 

Teme che qualche giocatore possa essersi montato la testa dopo la cavalcata di questi ultimi mesi?

No, penso di conoscere la mia squadra e mi sento di dire che la mentalità è quella giusta. E se ci fosse qualche grillo per la testa di qualcuno, senatori e coach lo metterebbero subito a posto, perché si tratta di gente che sa come si gestisce una vittoria e sa come si riparte per cercarne un’altra. Ci dobbiamo mettere sotto, a cominciare dagli allenamenti durante la settimana, pensando che mancano solo 10 nuove vittorie per alzare un altro trofeo.

…in effetti, fin da quella sera di inizio stagione in via Sanvito, a serrare le fila della famiglia giallonera, l’obiettivo dichiarato è stato quello di vincere il campionato. La Coppa Italia non era "prevista"…

Sì, l’obiettivo è sempre stato il campionato e non lo abbiamo ancora vinto. La Coppa Italia è arrivata per un’intuizione, per una follia, per la voglia di cogliere una nuova sfida da parte mia e di tutta la società. Ma ora rimettiamoci al lavoro per il vero traguardo.

La conquista della coccarda tricolore ci ha insegnato che il Varese sa come far sue le gare secche. Ora, però, arrivano le serie, prima da 5 poi eventualmente da 7 per semifinali e finali…

Per tutti - la squadra, il coach, il pubblico stesso - è un vero plus aver capito di poter vincere le partite secche, di saper gestire la tensione che esse comportano, il “dentro o fuori”. Se dovesse capitarne un’altra, sapremo come fare. Il focus però ora si sposta: dovremo essere capaci di imporci su più match e, se è possibile, di accorciare le serie.

Bressanone, squadra tosta e fisica. Possiamo soffrirla?

A inizio campionato, prima che prendesse davvero piede quel cammino che ci ha portato a trovare la nostra forma e a marciare senza quasi più fermarci, contro di loro abbiamo perso. È una formazione di giovani, ma con dei buoni stranieri e certamente fisica. Dovremo cercare di imporre il nostro gioco.

Cosa sta pensando in questi giorni coach Devèze?

Lui è sempre tranquillo e focalizzato sull’obiettivo. E, ripeto, sa come si fa: ci mette un attimo a prendere il miglior giocatore e a rimetterlo con i piedi per terra, se c’è bisogno, così come a esaltare chi dovesse sentirsi in difficoltà. Ritengo che quanto compiuto fino a ora ci abbia anche fatto apprezzare la sua grandissima preparazione tecnica: ha gestito alla perfezione il gruppo, il gioco, le linee. Il nostro bel percorso è la sua vittoria.

Un messaggio per il pubblico dell’Acinque Ice Arena?

Vorrei che anche il popolo giallonero avesse lo spirito di chi non ha ancora vinto nulla, la stessa fame. Ai tifosi chiedo come sempre di essere il settimo uomo in campo e di sostenerci, in particolare se dovessimo avere dei momenti di difficoltà.

Tra l’altro, ricordiamolo, le partite interne dei playoff sono comprese nell’abbonamento stagionale…

Chi ci ha creduto fin dall’inizio, ha magari pagato un prezzo più alto di quello che - secondo alcune voci estive - ci si poteva attendere, ma oggi si vede i playoff praticamente gratis. E siamo contenti di premiare questa fiducia.

PLAYOFF

Quarti di finale (al meglio delle cinque gare)
Gara 1 - Sabato 4 marzo
A - Varese-Bressanone (18.30)
B - Caldaro-Valdifiemme (19.30)
C - Appiano-Como (19.30)
D - Pergine-Dobbiaco (18.45)

Gara 2 - Martedì 7 marzo
Bressanone-Varese (20.30)
Valdifiemme-Caldaro (20.30)
Como-Appiano (20.30)
Dobbiaco-Pergine (20)

Gara 3 - Giovedì 9 marzo
Varese-Bressanone (20.30)
Caldaro-Valdifiemme (20.30)
Appiano-Como (20)
Pergine-Dobbiaco (20.30)

Eventuale Gara 4 - Sabato 11 marzo
Bressanone-Varese (20)

Eventuale Gara 5 - Martedì 14 marzo
Varese-Bressanone (20.30)

Eventuale Gara 5 Martedì 14 marzo
Varese-Bressanone (20.30)

SEMIFINALI - Sabato 18 marzo
Vincente A-Vincente D
Vincente B-Vincente C

Andrea Confalonieri - Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore