/ Eventi

Eventi | 01 marzo 2023, 17:20

L'eremo di Santa Caterina splende anche col buio, con una serata dedicata alla spiritualità

Sabato 4 marzo alle 20.30 il monumento di Leggiuno ospita "Prima che venga l'alba", un testo di fra Roberto Fusco, scrittore e frate della Fraternità di Betania che vive all'eremo, che racconta gli ultimi giorni della vita di Cristo

L'eremo di Santa Caterina splende anche col buio, con una serata dedicata alla spiritualità

Sabato 4 marzo 2023 alle ore 20.30 la Fraternità Francescana di Betania organizza "Prima che venga l’alba – Planctus Mariae" all’Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno. 

"Prima che venga l’alba" è un testo di fra Roberto Fusco, scrittore e frate della Fraternità che vive all’Eremo che, ispirandosi alle antiche laudi medievali, racconta gli ultimi giorni della vita di Cristo. La voce narrante è Maria, la Madre, la quale dopo anni ricorda e parla di quei momenti vissuti in prima persona accanto al Figlio.

Proprio come nello Stabat Mater, di Jacopone da Todi, in questo testo Maria racconta i suoi sentimenti: il dolore di fronte al destino di morte di suo Figlio, l’attesa nella fede dell’alba della risurrezione, le persone che in quei momenti furono vicine a Gesù e che ebbero un ruolo fondamentale in quelle ore di angoscia e di luce. La fede tenace, la forza silenziosa, la speranza che non si lascia sconfiggere nemmeno dall’evidenza, e infine la gioia senza fine della risurrezione… Tutti questi sentimenti emergono dalle parole misurate ma, allo stesso tempo, cariche di affetto materno che Maria pronuncia comunicando ai suoi ascoltatori i ricordi di quelle giornate; la narrazione avviene durante la notte di Pasqua, prima che venga l’alba che annuncia la domenica di Risurrezione.

Darà la voce a Maria Ippolita Baldini, nota attrice italiana, famosa per le sue apparizioni a Zelig e per i suoi spettacoli teatrali, tra cui Mia mamma è una Marchesa. Sarà accompagnata al pianoforte dallamaestraLaura Luzio: attraverso la musica e le parole l’ascolto si farà preghiera, e anche noi potremo, assieme a Maria, ascoltare e vegliare in attesa della Risurrezione, prima che venga l’alba.

L’ingresso all’Eremo è libero ma è gradita un’offerta: tutti i contributi raccolti saranno devoluti all’asilo che la Fraternità Francescana di Betania ha e gestisce in Brasile, a Salvador Bahia.

L’evento è realizzato in collaborazione con la Società Patrimoniale della Provincia di Varese srl e con il patrocinio del Comune di Leggiuno.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore