/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 21 febbraio 2023, 11:00

Un concorso letterario per tenere vivo il ricordo di Matilde Paglione, liceale del Tosi

Lo organizza il liceo scientifico in memoria della studentessa diciassettenne scomparsa lo scorso maggio. I ragazzi possono cimentarsi in un racconto o una poesia sul tema “Oltre l’orizzonte”

Un concorso letterario per tenere vivo il ricordo di Matilde Paglione, liceale del Tosi

Una studentessa tenace, determinata che aveva gusto per lo studio e la scuola. Ma soprattutto era innamorata della vita. La gioia che emanavano i suoi occhi e la sua bellezza sono nel ricordo di studenti e insegnanti. Purtroppo un brutto male se l’è portata via lo scorso maggio a soli 17 anni. Per tenere viva la memoria e la testimonianza, il liceo scientifico Tosi organizza il concorso letterario “Prose e versi per Matilde Paglione”. LEGGI QUI

La scelta del certamen non è casuale: Matilde che frequentava la quarta di scienze applicate amava i viaggi e la fotografia, leggeva libri in particolare romanzi, non smetteva di produrre recensioni nel blog di classe “Scrivere&comunicare”, così il liceo le ha voluto dedicare il primo concorso di scrittura in prosa e poesia.

Sì perché i concorrenti, gli studenti del liceo Tosi dai 14 ai 19 anni, possono scegliere se scrivere un racconto o una poesia (non più di due facciate). Significativo anche il tema scelto: “Oltre l’orizzonte”.

I componimenti più belli saranno premiati con premi offerti da Cine Teatro Lux, Cinema teatro Auditorio di Cassano Magnago, Teatro Sociale Delia Cajelli, Teatro Condominio di Gallarate, Cartolibreria Tagliabue di Busto Arsizio, Fondazione Bandera per l’arte e il Maga di Gallarate.

L.Vig.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore