/ Politica

Politica | 08 febbraio 2023, 22:50

Regionali, pienone a Gallarate per Martignoni: «Insieme con passione per realizzare un sogno»

Il candidato di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale ha chiuso la campagna elettorale dove l’aveva aperta, nella “sua” Gallarate. Ancora una volta con un bagno di folla, tra amici, sostenitori, amministratori del territorio e gli onorevoli Pellicini e Mascaretti, che hanno speso parole importanti per lui. Nel mezzo, Martignoni ha girato buona parte della provincia. E, in realtà, continuerà a farlo, all’insegna di ascolto e proposte, fino all’ultimo momento utile

Regionali, pienone a Gallarate per Martignoni: «Insieme con passione per realizzare un sogno»

Giuseppe De Bernardi Martignoni ha chiuso la campagna elettorale dove l’aveva aperta, nella “sua” Gallarate. Ancora una volta con un bagno di folla, tra amici, sostenitori e amministratori del territorio.
Nel mezzo, il candidato al Consiglio regionale di Fratelli d’Italia ha girato buona parte della provincia. E, in realtà, continuerà a farlo, all’insegna di ascolto e proposte, fino all’ultimo momento utile.

Circa duecento persone hanno gremito la sala delle ex scuderie Martignoni. La serata, intervallata dall’ironia del comico Max Pipitone, ha visto alternarsi sul palco amministratori ma anche i deputati Andrea Mascaretti e Andrea Pellicini, referente provinciale di Fratelli d’Italia a Varese. Anche Geronimo La Russa, figlio di Ignazio – presidente del Senato che nei giorni scorsi aveva scritto una lettera a sostegno dell’amico Martignoni – ha portato il suo saluto.

«Mi auguro questo spirito, la grande passione che ho e che mi trasmettete mi permettano di realizzare un sogno – ha detto rivolgendosi ai presenti il candidato –. Oggi sono presidente del Consiglio comunale di Gallarate, ma sono da sempre un militante, con un trascorso che arriva da lontano.
Vi chiedo uno sforzo, il massimo che potete dare, così potrò salire sugli scranni di Regione Lombardia».
Nella sua voce traspare l’emozione, quando volgendo lo sguardo al pubblico vede «le persone senza le quali la mia carriera non sarebbe partita. Noi della prima ora orgogliosi di essere arrivati al 30 per cento».



In tanti hanno portato il loro sostegno a Martignoni. Germano Dall’Igna, capogruppo consiliare a Gallarate, ha anche coniato uno slogan: «Se ti piace la Meloni, scrivi Martignoni».
«Giuseppe è uno di noi, è del territorio – ha sottolineato –. Abbiamo combattuto diverse battaglie in Consiglio, sia in maggioranza che all’opposizione, ma sempre dalla parte del centrodestra. So che porterà il nostro territorio in Regione, perché lo conosce, l’ha girato e vissuto. Beppe, uno di noi».

Dello stesso avviso Luisa Savogin, vicesindaco di Cassano Magnago: «È stata una campagna flash, abbiamo avuto poco tempo ma per Beppe non è un problema, perché è conosciuto sul territorio grazie alla lunga militanza. È una persona versatile, poliedrica, che sa come risolvere i problemi. In Regione porterà temi importanti: sicurezza, sanità, mobilità».

«Pochi hanno una fede politica come la sua – ha evidenziato Salvatore Giordano, consigliere comunale varesino –. Nel nostro partito non siamo fatti di numeri, ma di valori, idee, identità. Nel territorio abbiamo persone che sanno fare politica. Siamo cresciuti insieme, siamo sempre stati insieme, continuiamo così».

Dudi Franchin, consigliere di Cassano Magnago, ha mosso i primi passi in politica quando Martignoni era in Consiglio provinciale: «Come ha detto Santanchè – ha ricordato – abbiamo la grande opportunità di portare una flotta di consiglieri in Regione. Tra loro potremo avere il nostro Beppe».
Meri Suriano, assessore di Cardano al Campo, ha definito il candidato gallaratese «un punto di riferimento. Una persona semplice, vera, onesta. Vale la pena scrivere il suo nome sulla scheda per le regionali».

«A Roma stiamo scrivendo una nuova storia per l’Italia – ha affermato l’onorevole Mascaretti –. Abbiamo già iniziato a farlo con Giorgia Meloni, prima donna presidente del Consiglio. Dobbiamo confermare il grande risultato delle elezioni politiche anche in Lombardia, la regione trainante del paese. Abbiamo una bella macchina targata centrodestra, ma questa volta il motore è quello di Fratelli d’Italia. E Giuseppe Martignoni è la nostra benzina».

«Conosco Beppe da 26 anni – ha concluso il deputato Pellicini prima che l’inno di Mameli risuonasse nella sala –. Abbiamo condiviso anni bellissimi nella giunta provinciale, anni importanti, formativi, in cui abbiamo fatto una grandissima esperienza. A lui devo gran parte del merito della mia elezione a Roma. Ha fatto un lavoro fantastico sul territorio come responsabile degli enti locali. Gli sono affezionato come a un fratello maggiore. So quanto, per empatia, impegno, senso del dovere nei confronti della collettività, meriti davvero questa elezione. Non c’è nessuno in provincia di Varese che abbia la sua militanza nella destra, ha sempre tenuto in alto la fiamma del nostro partito».

Informazione politico-elettorale


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore