Scuola | 27 gennaio 2023, 11:17

Storia, architettura e arte del Rettorato dell’Università dell’Insubria: la presentazione del volume donato al Presidente della Repubblica

Venerdì 3 febbraio alle ore 15 nell’Aula Magna di via Ravasi a Varese, con il Rettore Angelo Tagliabue, il professor Andrea Spiriti e l’assessore regionale Stefano Bruno Galli

Storia, architettura e arte del Rettorato dell’Università dell’Insubria: la presentazione del volume donato al Presidente della Repubblica

Una presentazione al pubblico del volume «Il Rettorato dell’Università degli Studi dell’Insubria. Storia, architettura e arte» è in programma venerdì 3 febbraio alle ore 15 nell’Aula Magna di via Ravasi 2 a Varese.

La prima copia era stata donata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico, il 15 novembre 2022. Il volume, nel 25esimo anno di vita dell’Insubria, intende rappresentare il punto di partenza per un progetto ambizioso: trasformare la sede storica dell’Ateneo insubre in un vero e proprio museo d’arte.

La presentazione del 3 febbraio si apre con un discorso introduttivo del Rettore Angelo Tagliabue, cui segue un intervento del direttore generale dell’Ateneo Marco Cavallotti. Spazio poi all’assessore regionale all’Autonomia e Cultura, professor Stefano Bruno Galli, che affronta il tema «La politica museale di Regione Lombardia».

Si entra nel merito del lavoro con il professor Andrea Spiriti, che illustra «I Beni Culturali d’Ateneo: il volume e le prospettive». Laura Facchin racconta «Il Rettorato: storia di un edificio» e Massimiliano Ferrario analizza il percorso possibile del progetto che porta «Dalle collezioni al museo».

Sin dalla fondazione, l’Università di Varese ha sede principale nell’antico Collegio Sant’Ambrogio in Varese, un edificio razionalista magnificato dall’annessa basilica che può vantare gli affreschi del pittore lombardo del XX secolo, Vanni Rossi. Negli ultimi venticinque anni, alle pitture murali permanenti – cominciando da Valentino Vago – si sono aggiunti i dipinti, le sculture e le fotografie di una collezione permanente di arte contemporanea studiata nel volume che si presenta a opera del Crisac, Centro di ricerca di storia dell’arte contemporanea.

«Il volume sul Rettorato – spiega il professor Andrea Spiriti – costituisce la nascita ufficiale del progetto di restauro della basilica allo scopo di collocarvi sia le collezioni permanenti sia le esposizioni temporanee, che già in questi anni hanno animato l’area del Rettorato, dedicate a maestri d’arte del varesino nell’ottica di una serrata dialettica (terza missione) dell’Università con il suo territorio di pertinenza.

L’incontro avrà dunque una doppia finalità: da un lato rendere conto del volume e delle attività sottese; dall’altro abbozzare le iniziative future in uno spirito forte di servizio e stretti legami con la comunità civile».

C. S.

Leggi tutte le notizie di LA FAMIGLIA BOSINA RACCONTA ›

La Famiglia Bosina racconta

Un viaggio nella tradizioni, nella storia e nel dialetto varesino in compagnia di una "Famiglia" speciale, quella Bosina che da anni è custode della varesinità più autentica. Dal Carnevale Bosino al Calandari, dai concorsi di poesia dialettale ai riconoscimenti ai cittadini benemeriti, la Famiglia Bosina tiene vivo il legame di Varese con le sue radici. In questo spazio troverete ogni settimana un angolo dedicato alla tradizione con aneddoti, storie e testimonianze che profumano di appartenenza.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore