ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Territorio

Territorio | 24 gennaio 2023, 16:02

"Stare male in provincia di Varese": la pagina social che ride e fa satira sui vizi e le virtù del Varesotto e dei varesotti

Sono migliaia le persone che seguono e commentano su Facebook e Instagram vignette e meme dedicati al nostro territorio. I fondatori: «Abbiamo iniziato storpiando i nomi dei paesi, ma la realtà ormai supera la fantasia, come quella foto vera di una persona che a Cantello teneva al guinzaglio una capra»

Una delle vignette pubblicate su Stare Male in Provincia di Varese dedicata alla famigerata superstrada Besozzo - Vergiate

Una delle vignette pubblicate su Stare Male in Provincia di Varese dedicata alla famigerata superstrada Besozzo - Vergiate

"Stare male in provincia di Varese", ovvero analizzare vizi e virtù del nostro territorio e delle persone che ci vivono, in chiave ironica e satirica. E' quanto fanno ogni giorno Francesco e Riccardo, due giovani che hanno deciso di fondare l'omonima pagina Facebook e Instagram seguita da migliaia di persone. 

«Abbiamo iniziato a scambiarci tra noi dei meme sul telefono e poi abbiamo deciso di metterli su Facebook e poi ora anche su Instagram. Abbiamo cominciato con le storpiature dei nomi del paesi e così Luino è diventato Suino, Dumenza Senile, Travedoner e via così» raccontano.

L'idea sta funzionando alla grande, sempre più utenti esprimono il loro gradimento sui post, li commentano, danno spunti per altre vignette.

«Si può dire che ormai siamo diventati una community, gli spunti davvero non ci mancano, anche se ormai la realtà supera abbondantemente la fantasia, pure in provincia di Varese, come dimostra quella foto vera che un nostro lettore ci ha inviato da Cantello e dove si vedeva una persona che teneva al guinzaglio una capra» proseguono Francesco e Riccardo.

Su "Stare male in provincia di Varese" vengono pubblicati anche questionari che diventano sondaggi, come ad esempio per stabilire quale fosse il dolce varesotto più buono. «Gli utenti si sono scatenati - rammentano i fondatori della pagina - alla fine per la cronaca hanno vinto i Brutti e Buoni di Gavirate davanti al cammello e al Dolce Varese». 

Non mancano anche gli scherzi, come quello organizzato quest'estate da Francesco e Riccardo che hanno scambiato volutamente la Rocca d'Angera con Santa Caterina del Sasso. «Anche qui il popolo di Facebook si è scatenato» ricordano. 

Basta scorrere meme e vignette per vedere che la satira di "Stare male in provincia di Varese" colpisce dappertutto: da Saronno a Gallarate, da Bogno a Cavaria con Premezzo, dalla superstrada Besozzo - Vergiate, da Ispra a Malgesso, da Varese alla Bozza di Brebbia solo per citare gli ultimi.

«Raccontiamo a modo nostro una provincia dove vivono tante persone e che ha tanto da dire e che non si sente periferia né di Milano né della Svizzera» concludono Francesco e Riccardo. 

La provincia di Varese si può raccontare e vivere anche così, senza prendersi troppo sul serio, con qualche graffio ogni tanto, ma felici di abitare o lavorare in un territorio così.

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore