/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 05 dicembre 2022, 11:55

In piazza durante la pandemia, Sabba assolto dall’accusa di manifestazione non autorizzata

I fatti al centro della vicenda risalgono al 2 maggio 2020, quando l’attuale consigliere comunale di Busto, allora presidente del Duc, volle dare voce alle pesanti difficoltà dei negozianti, alle prese con le rigide restrizioni imposte dal governo per contenere la diffusione del coronavirus

In piazza durante la pandemia, Sabba assolto dall’accusa di manifestazione non autorizzata

Matteo Sabba, consigliere comunale a Busto Arsizio per la lista civica per Antonelli sindaco, è stato assolto questa mattina, lunedì 5 dicembre, dall’accusa di manifestazione non autorizzata.

I fatti al centro della vicenda risalgono al 2 maggio 2020. Quel giorno, in piena pandemia, Sabba – allora presidente del Distretto urbano del commercio – volle dare voce in piazza Santa Maria alle pesanti difficoltà dei negozianti, alle prese con le rigide restrizioni imposte dal governo per contenere la diffusione del coronavirus.

All’attuale consigliere comunale di maggioranza veniva contestata la manifestazione non autorizzata, mentre per l’interessato si trattò di un flash mob, che non richiede un particolare iter.

Oggi è arrivata l’assoluzione per non aver commesso il fatto.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore