Basket - 04 dicembre 2022, 22:40

LE PAGELLE – Brown è la luce che illumina la strada

Punti, rimbalzi, recuperi, leadership, coraggio, spettacolo: la guardia Usa incanta. Ross, Wolde, Johnson: mattoni importanti, ma senza perfezione. Partita difficile per capitan Ferrero

Markel Brown, il migliore in campo per la Openjobmetis

Markel Brown, il migliore in campo per la Openjobmetis

Ross 6,5

Indispensabile per il ritmo e la pericolosità offensiva biancorossa: il miglior basket autoctono di questa sera c’è con lui in campo. Il problema è che in difesa ha solo un’arma contro Mannion: i falli. E si è visto. Nel secondo tempo alterna sortite alla Speedy Gonzales a erroracci.

Woldetensae 6,5

Piace per l’intraprendenza: all’inizio è il meno timido tra i biancorossi. Piace meno per i tanti tiri sbagliati. Rispetto ai compagni subisce meno la fisicità bianconera.

De Nicolao 6

Senza infamia né lode.

Librizzi 6

La sua bomba fa tremare le mura del Lino Oldrini e dà corpo alla volontà dei padroni di casa di non ammainare la bandiera. Prima però arrivano due stoppate siderali che rimandano al mittente le sue entrate: deve trovare un modo per orientarsi meglio, lì sotto.

Ferrero 5

Senza triple e senza la possibilità di incidere in una battaglia fisica che lo oppone ad avversari che sono la personificazione della Torre degli Asinelli e di quella della Garisenda: che difficoltà oggi per il capitano...

Brown 9

Punti, rimbalzi, recuperi, leadership, coraggio, spettacolo (pure un 360 in contropiede). La stella di Markel Brown splende su questa partita e sulla strada da intraprendere qui in avanti. Se avesse avuto la maglia bianconera addosso, nessuno avrebbe avuto qualcosa da ridire: in Eurolega ci starebbe da Dio.

Caruso 6

Né lui, né il socio con la fascetta se la passano così bene sotto canestro stasera, visti gli avversari. Willy per un po’ resta a guardare, poi ha un bel sussulto nel terzo quarto con stoppata e 2+1 a stretto giro di posta. Prima e dopo poco altro.

Owens 5,5

Più reattivo di Caruso, ma solo in apparenza o, meglio, solo nei primi 20 minuti. Nella difesa sui giochi a due avversari – marchio d’arte di Teodosic - pesano, a nostro giudizio, alcuni suoi errori di posizionamento. E poi che errore quel palleggio assassino in mezzo all'area...

Johnson 6,5

Chissà perché non ci ha convinto fino in fondo... Tanti lampi di talento, come sempre ben riconoscibili e proficui. Ma entra ed esce dalla partita senza riuscire a incidere dall’arco. Per battere la Virtus anche lui avrebbe dovuto essere da 8...

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU