/ Altri sport

Altri sport | 02 dicembre 2022, 08:28

VIDEO. Leonardo, 15 anni, ogni mattina sveglio alle cinque per correre. Poi la scuola e la sua moto

Il giovanissimo Abruzzo, con papà Emanuele, ha ringraziato amici e sponsor per questa magnifica stagione: «Do sempre il 110 per cento». E adesso si riparte per Malaga e chiamano le prossime sfide

VIDEO. Leonardo, 15 anni, ogni mattina sveglio alle cinque per correre. Poi la scuola e la sua moto

Leo Abruzzo, ogni mattina esce alle cinque per andare a correre prima della scuola e intanto pensa al suo grande amore, la motocicletta. Un'immagine che ci consegna papà Emanuele mentre gli applausi fioccano alla Fabbrica di Pedavena di Busto Arsizio. 

Questo piccolo campione di Moto3 - quest'anno migliore nella categoria esordienti - giovedì sera con la famiglia ha voluto ringraziare amici e sponsor per essergli stati vicini e aver contribuito a far splendere il suo sogno.  Una festa tutti insieme per ripartire e osare ancora.

Leonardo, classe 2007, seguito scrupolosamente da papà, è un esempio di dedizione allo sport, una testimonianza di come una persona anche con interessi diversi, abbia un filo importante che stringe passioni e impegni da affrontare.  La stessa serietà, in tutto ciò che fa.

«Speriamo di far bene - dice, quasi sussurra Leo - do sempre il 110 per cento e mi sono divertito».

Emanuele osserva a sua volta: «Grazie a tutti voi, tutti gli avversari avevano già gareggiato. Il risultato della stagione è stato possibile solo grazie a voi... adesso ci cercano». E adesso a 15 anni si vola di nuovo in Spagna, Malaga, per venti giorni, dopo il primo ritiro all'accademia di Nico Ferreira: «È la prima volta in nove anni che dorme lontano da me».  Altre sfide chiamano, lo vuole il team che ha vinto il campionato. 

Leonardo diventa grande, lo è già nella sua forza e nella sua umiltà. Mai sopra le righe, un ragazzo che conosce il sacrificio per ciò a cui tiene. E la magia della parola grazie.

Tutti vogliono scattare fotografie con Leo: c'è il sindaco di Busto Arsizio, Emanuele Antonelli, o ecco il Moto Club Bustese. Lui posa, con il suo sorriso timido e fiero, fa il segno dell'ok con la mano: tutti lo imitano, tutti si sentono campioni con lui. 

GUARDA IL VIDEO

Marilena Lualdi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore