/ Scuola

Scuola | 01 dicembre 2022, 14:12

VIDEO Coldiretti arriva sui banchi delle scuole con un percorso sull’educazione alimentare

Dalle fattorie didattiche dove approfondire i temi legati ad agricoltura e cibo alle nutrizione scolastica e ai rischi dei prodotti sintetici, il coinvolgimento degli studenti è un fattore di importanza primaria per Coldiretti. Il presidente Fiori: «Vogliamo partire dalle scuole per insegnare quello che è nostro modo di produrre e di fare qualità»

La presentazione de "L'agricoltura in classe" di stamattina a Salone Estense

La presentazione de "L'agricoltura in classe" di stamattina a Salone Estense

Arriva L’agricoltura in classe sui banchi delle scuole della provincia di Varese. Un’iniziativa su scala nazionale pensata da Coldiretti e realizzata con la collaborazione del Comune.

Il progetto è stato presentato stamattina presso il Salone Estense, alla presenza di alcuni rappresentanti di Coldiretti e di Rossella Dimaggio, assessora ai Servizi Educativi del Comune di Varese.

«Insegnare l’educazione alimentare e che cos’è l’agricoltura sul nostro territorio ai bambini è fondamentale - spiega Fernando Fiori, presidente di Coldiretti Varese - Le nostre battaglie sono diverse e noi vogliamo partire dalle scuole per continuare a dire che il cibo italiano e l’agricoltura italiana è di qualità».

«Il nostro territorio è ricco di eccellenze e biodiversità - continua Fiori - L’alimentazione umana è fondamentale così come la salute dei nostri bambini e dei nostri anziani. Vogliamo partire dalle scuole per insegnare quello che è nostro modo di produrre e di fare qualità».

Sono stati gli stessi studenti a fare domande, come veri giornalisti, sul progetto didattico che coinvolgerà le scuole del Varesotto nell’anno scolastico 2022-2023, all'assessora Dimaggio, al presidente Fiori, al direttore Rodolfo Mazzucotelli, a Cinzia Baldo di Ats, a Paola Campiotti dell’Ufficio scolastico territoriale e Giacomo Guffanti in rappresentanza del team Coldiretti che coordina il progetto didattico e all’assessore all’Ambiente Nicoletta San Martino.

Le domande dei ragazzi? Molto specifiche su temi attuali e importanti, come la filiera corta, la nutrizione scolastica e anche i rischi del cibo sintetico.

E’ stato sottolineato dai vertici Coldiretti soprattutto l’importanza imprescindibile delle fattorie didattiche, ovvero i luoghi deputati ad accogliere le classi e ad approfondire sul campo ogni tema legato alla connessione tra agricoltura e cibo.

Tutti i relatori hanno poi illustrato il valore dell’educazione alimentare, mentre da parte di Coldiretti si è approfondito nel concreto il funzionamento della piattaforma online attraverso cui le scuole potranno accedere ai video che porteranno le classi ad approfondire i diversi aspetti che legano agricoltura, cibo e nutrizione, entrando virtualmente anche nelle imprese agricole.

Anche quest’anno il progetto didattico è rivolto a tutte le scuole della provincia di Varese con percorsi, video e supporti didattici rivolti agli studenti: si tratta dell’iniziativa con cui l’organizzazione agricola intende promuovere la conoscenza e l’approfondimento in materia di sviluppo sostenibile e di educazione alimentare.

Il percorso accompagnerà gli studenti del Varesotto sino alla fine dell’anno scolastico, con possibilità per tutte le scuole di aderirvi: a conclusione dello stesso, in tarda primavera, Coldiretti organizzerà a Varese una grande festa per celebrare l’agricoltura e l’importante iniziativa con laboratori, agrimerenda e la mostra dei progetti che saranno realizzati nel corso dell’anno.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore