/ Territorio

Territorio | 30 novembre 2022, 14:10

FOTO. L'esercitazione dei vigili del fuoco nello stabilimento Colacem di Caravate

All'attività di addestramento hanno partecipato i pompieri di Varese, gli operatori del Saf e il personale dell'azienda. Simulate due attività di soccorso: ad un operaio ferito dentro un mulino di frantumazione e ad un operatore colpito da malore a 30 metri d'altezza

Vari momenti dell'esercitazione svolta dai vigili del fuoco di Varese nello stabilimento Colacem di Caravate

Vari momenti dell'esercitazione svolta dai vigili del fuoco di Varese nello stabilimento Colacem di Caravate

Nel mese di novembre si è svolto nello stabilimento dell'azienda Colacem di Caravate un'attività di addestramento organizzato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del comando di Varese, al quale hanno preso parte circa una trentina di operatori specializzati S.A.F. (Speleo Alpino Fluviale) e personale interno della ditta.

Nelle giornate sono state simulate due attività di soccorso. Il primo scenario riguardava il soccorso di un operaio ferito all’interno di un mulino di frantumazione, con estricazione da spazio confinato mediante Tecniche di Primo Soccorso Sanitario e calata verso terra fino a raggiungere zona sicura.

Nel secondo scenario invece si è simulato il malore di un operatore a una quota di circa trenta metri. Dove il personale intervenuto ha provveduto all’imbarellamento dell’infortunato e al trasporto a terra con l’utilizzo di tecniche di derivazione alpinistiche.

Grazie alla collaborazione dell'azienda Colacem di Caravate, alla presenza personale interno all’azienda, è stato possibile simulare questi scenari del tutto realistici e permesso ai vigili del fuoco del Comando di Varese di affinare ulteriormente le tecniche di soccorso in ambito industriale.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore