/ Basket

Basket | 02 ottobre 2022, 22:28

Il primo traguardo: la complessità. Potrebbe essere l’inizio di un bel film

IL COMMENTO DI FABIO GANDINI – Un’estate a cercare di inquadrarla con frasi fatte e slogan... ma forse questa Varese non è così scontata come pensavamo. Small ball? Contro Sassari si è vinto resistendo sotto canestro, giocando il pick and roll a centrocampo e difendendo come mai nel precampionato. Non avere solo un volto, sarebbe la notizia più bella

Foto di Fabio Averna

Foto di Fabio Averna

La vittoria, il palazzetto che salta e balla, la classifica che si muove subito, un avversario (per amor di verità anche stanco e incompleto) di quelli tosti che va al tappeto.

Tante piccole gioie di una prima che migliore non poteva essere. Noi, tuttavia, in cima al podio della felicità, ne mettiamo una finora non elencata.

La cosa più bella che abbiamo scoperto questa sera della nuova Openjobmetis è la sua complessità.

Mezza estate e un pezzo di autunno a cercare un po’ tutti di inquadrarla, sprecando definizioni, previsioni, frasi fatte e slogan – tipo small ball - pallosi come l’insalata scondita durante la dieta.

Small ball sta cippa: Sassari non è stata battuta con lo small ball. Che Varese sia piccola e magra (sottocanestro, perché poi un Johnson o un Woldetensae non sono mica teneri fisicamente da incontrare per i dirimpettai esterni...) è evidente: che Varese possa allora vincere solo con la corsa, solo segnando un punto in più, solo soffrendo sotto canestro è invece una bugia.

Oggi a Masnago si è vista la difesa, innanzitutto. Intensa come mai in tutto il precampionato, con gli sprazzi migliori – fatti di aiuti e rotazioni sopraffine – persino quando i pivot sono usciti dal parquet. Oggi a Masnago, contro Onuaku e Bendzius, tra le coppie più entusiasmanti di big men dell’intera Serie A, la pelle all’ombra delle plance la si è venduta quantomeno cara, con la super tecnica di Caruso, con qualche squillo di Owens ma soprattutto con il sacrificio sincronizzato dell’intero collettivo, lo stesso che si vedeva lo scorso anno con il primo Roijakkers.

Chissà se se ne sono accorti tutti: la giocata decisiva dell’intero match, con Bendzius on fire e gli isolani piombati a -3, è stata di De Nicolao. Ed è stata difensiva.

Oggi a Masnago Varese ha dato fondo ai garretti, perché così le piace fare, ma ha anche fatto vedere pregevoli soluzioni a “centrocampo”, giocando il pick and roll in maniera superba (quanti begli interpreti del gesto ci sono quest’anno...), muovendo corpi e palla senza soluzione di continuità. Poi, chiaro, talvolta si fa un blocco e via, inizia la rumba: ma chi pensava, magari corroborato da alcune amichevoli, che l’attacco 2022/2023 fosse solo un circo, forse si sbagliava di grosso.

Oggi a Masnago si è scoperto il nuovo dei nuovi – la leadership di Ross, la classe di Johnson, l’intelligenza di Brown – ma anche il nuovo dei “vecchi”, come il fisico che ha “messo su” Woldetensae durante l’estate e il tiro più fluido di De Nicolao.

Quindi nuova, ancora da scoprire, complessa. Soprattutto complessa. Se Brescia e le successive partite confermassero questa caratteristica, sarebbe una notizia davvero fantastica.

Potrebbe essere l’inizio di un bel film.

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore