/ Economia

Economia | 30 settembre 2022, 07:00

#ScuolaNOSeggio: WeWorld e Mammadimerda insieme per la campagna che chiede di rimettere al centro la scuola

Come le famiglie italiane sopravvivono all’attuale calendario scolastico.

#ScuolaNOSeggio: WeWorld e Mammadimerda insieme per la campagna che chiede di rimettere al centro la scuola

WeWorld e Mammadimerda ai leader politici: "La riforma della scuola deve essere messa in agenda, perché nessuno ne parla?" Famiglie stremate da tre mesi di pausa e perdite di competenze per bambini e bambine. A farne le spese soprattutto i più fragili. “L'estate italiana è un buco nero che si cerca di riempire con campus centri estivi, ferie, vacanze, nonni e purtroppo uno stipendio non basta". “L’estate è diventata un incubo”. “Un disastro, ho un figlio solo e ho speso quasi tutto lo stipendio in centri estivi. Anche di più se non mi avesse salvata lo smartworking.

Inoltre, i bambini in questo tempo fanno tabula rasa di tutto, il mio passa i mesi da ottobre a gennaio a fare solo il ripasso dell'anno precedente”. Queste sono solo alcune delle migliaia di testimonianze che WeWorld ha ricevuto e che raccontano come le famiglie italiane sopravvivono all’attuale calendario scolastico. Costosissimi campus estivi, nonni, smart working e bambini annoiati.

Questo nelle situazioni più rosee, commenta Marco Chiesara, Presidente di WeWorld, nelle altre il racconto è quello di donne che lasciano il lavoro perché con più di due figli il costo dell’estate è insostenibile, di figli con disabilità che non vengono accettati ai campi estivi e di bambini e bambine con difficoltà di apprendimento che a settembre spesso devono ricominciare da capo o investire molte energie per non perdere tutti i progressi conquistati in precedenza. Mettere al centro le esigenze di bambine e bambini, così come dei loro genitori è una priorità non più rimandabile.

La campagna social #scuolaNOseggio: Mammadimerda e WeWorld

La scuola italiana oggi necessita di un cambiamento profondo, non più rimandabile, che metta al centro i ragazzi e le famiglie. Quindi, in occasione della riapertura delle scuole, WeWorld e Mammadimerda lanciano la campagna social #scuolaNOseggio, per sensibilizzare politici e Istituzioni sulla necessità di una scuola che metta davvero al centro bambini, bambine e famiglie.

La proposta di WeWorld prevede di sperimentare metodi alternativi alla lezione frontale, favorire lo sviluppo delle competenze interpersonali e sfruttare le opportunità offerte dalla tecnologia per supportare nuovi modi di insegnare e apprendere oltre ad aprire la scuola alla comunità educante con proposte di attività extra-curriculari durante tutto il corso dell'anno, estate compresa.

Unito a questo però è prioritario ripensare gli edifici scolastici e prevedere una rimodulazione del calendario scolastico, che sia pensato per una migliore didattica e che tuteli le famiglie e i diritti delle donne, sulle cui spalle cade la maggior parte del lavoro di cura. Nella maggior parte dei Paesi europei le vacanze vengono spalmate durante l’anno in modo da essere più sostenibili per i bambini e le bambine a livello pedagogico e per gli adulti che se ne devono fare carico. WeWorld sta raccogliendo delle testimonianze per portarle alle istituzioni insieme alla sua proposta per la scuola.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore