/ Hockey

Hockey | 24 settembre 2022, 10:19

VIDEO. Mastini, stasera è campionato. Malfatti: «Vorremmo rivivere le emozioni della finale di Coppa a Merano...»

A Bressanone con un pullman di tifosi al seguito inizia la stagione più attesa per i gialloneri che tra sette giorni torneranno sul ghiaccio di casa dopo due anni e mezzo di esilio. Parla l'uomo che dal 1981 porta questi colori nel cuore: «Un giocatore che può stupire? Vanetti. Dovremo spenderci fino alla fine l'uno per l'altro. All'Alleghe che stasera potrebbe giocare l'ultima partita all'Alvise De Toni diciamo: "Resistete e tornerete presto a casa"»

VIDEO. Mastini, stasera è campionato. Malfatti: «Vorremmo rivivere le emozioni della finale di Coppa a Merano...»

L'emozione dell'esordio è la stessa di sempre da oltre quarant'anni, ma questa volta il brivido ghiacciato che accompagna i Mastini e i tifosi gialloneri alla prima partita di questa sera in campionato a Bressanone (ore 20, mancherà Piroso squalificato e ci sarà il pullman di tifosi dei Mastini Forever al seguito: info al numero 348 2254089) è qualcosa di mai provato prima.

È la stagione del ritorno al palaghiaccio di casa - biglietti in vendita da oggi su Liveticket per Varese-Dobbiaco di sabato prossimo alle 18.30 - dopo due anni e mezzo di esilio, pandemia e sforzi disumani per restare in vita (complimenti a chi li ha compiuti), ed è quella in cui tutti i giocatori varesini nati e cresciuti in via Albani sono ritornati alle origini per formare una squadra capace di far sognare. Il sogno non è la vittoria in sé, come dice Matteo Malfatti, Mastino dentro da quando sulle maglie compariva la mitica scritta Argo a inizio anni Ottanta, ma l'emozione di arrivare a giocarsi qualcosa di importante, in campionato e in Coppa.

«Non ci nascondiamo - dice Malfatti - abbiamo una squadra che non è solo un gruppo di amici che si ritrovano ma ha un mix di talento e aspetti morali importanti. Questa è una squadra costruita per assaporare e trasmettere quelle stesse emozioni vissute nella finale di Coppa Italia a Merano».

Un giocatore che può stupire? Qui Malfatti usa parole bellissime: «Sembrerà strano fare il suo nome, però io mi aspetto una stagione super da Andrea Vanetti. Non è uno che deve sorprendere ma lui più di altri può dare qualcosa di ancora più bello rispetto alle ultime due stagioni, dove magari ha un po' sofferto la lontananza da casa. Lo dico perché ne ho parlato con lui e credo che vedremo un Vanetti di cui parleremo a lungo».

Un pericolo? «L'attitudine e la preparazione alle partite dovrà essere sempre la stessa: dovremo mantenere un livello altissimo di attenzione ai particolari in tutti gli allenamenti e in tutte le gare, dall'inizio alla fine. Prendiamo l'Unterland che nella scorsa stagione giocava insieme a noi: a livello superiore, in Alps, è in cima alla classifica. Aveva 4 linee di talento con molta disciplina: portare questa alchimia anche al piano più alto continua a pagare. Avere una squadra sempre preparata e organizzata è il primo obiettivo».

Il punto di forza del Varese? «La volontà di tutti di spendersi uno per l'altro. Nella testa di tutti c'è una mentalità vincente».

Stato di forma? «Siamo al 60-70% ma vorremmo fare subito risultato, magari soffrendo fino alla fine e portandola a casa anche all'ultimo tiro, per crescere con serenità e arrivare bene alla prima partita nella nostra Acinque Ice Arena». 

L'hockey è fatto di lealtà e coraggio anche nei confronti degli avversari: stasera l'Alleghe potrebbe disputare la sua ultima partita all'Alvise De Toni, lo storico stadio del ghiaccio agordino che chiuderà per i costi insostenibili delle bollette da parte dell'amministrazione comunale. Le Civette hanno chiamato a raccolta i tifosi al palaghiaccio per un saluto e una spinta finale e per sensibilizzare tutti affinché si possa tornare prestissimo a giocare in casa. Cosa dice Malfatti? «Sappiamo cosa vuol dire stare lontani da casa, sia per quanto riguarda la prima squadra che, soprattutto, per il settore giovanile, con tanti ragazzini che hanno avuto il pensiero di smettere. Noi lo abbiamo fatto per due anni, resistendo e riuscendo alla fine a chiudere il cerchio e a tornare nel nostro palaghiaccio: in bocca al lupo, Civette. Noi vi siamo vicini, non solo a parole».

Stasera la partita Bressanone-Varese sarà trasmessa in diretta da Radio Village Network. Tra i padroni di casa allenati da Alexander Gschliesser, occhio al portiere Kosta, Cianfrone, Eruzione e Ivan Doliana.

Prima giornata IHL
Ore 18.30: Alleghe-Caldaro
19.30: Appiano-Pergine
20: Bressanone-Varese (arbitri: Antonio Piras, Stefano Ricco), Dobbiaco-Como
20.30: Valpellice Bulldogs-Valdifiemme

Seconda giornata, sabato 1° ottobre
Ore 18.30: Varese-Dobbiaco
18.45: Pergine-Alleghe
19.30: Appiano-Valpellice Bulldogs, Caldaro-Bressanone, Valdifiemme-Como




Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore