/ Politica

Politica | 18 settembre 2022, 19:46

VIDEO Fratelli d’Italia a Varese. Santanchè alla piazza: «Siete pronti a cambiare il Paese?»

I candidati alle elezioni si sono presentati in piazza Repubblica a una settimana dal voto. Santanchè: «Siamo dalla parte giusta perché non tradiremo mai i nostri elettori»

VIDEO Fratelli d’Italia a Varese. Santanchè alla piazza: «Siete pronti a cambiare il Paese?»

«Pronti a risollevare l’Italia» è lo slogan che campeggiava in piazza Repubblica. Accanto, il volto della leader Giorgia Meloni.
Dopo il comizio di domenica scorsa di Matteo Salvini in piazza Monte Grappa, oggi è stata Fratelli d’Italia a prendersi il centro di Varese. Il partito di Giorgia Meloni mira a diventare la prima forza nazionale, scalzando anche da queste parti gli alleati della Lega. Anche se Daniela Santanché, protagonista in piazza Repubblica a una settimana dal voto con i candidati del territorio, ha assicurato che «noi vogliamo prendere il voto degli indecisi, di chi è stato deluso da altri partiti perché ha dato il suo voto per uno schieramento che poi si è messo con chi aveva programmi contrapposti. Noi non facciamo la gara per portare via i voti ai nostri alleati, vogliamo una coalizione forte».

Sul palco i candidati alle elezioni del 25 settembre. Nelle prime file esponenti di spicco del partito come Mario Mantovani e gli amministratori del territorio: tra gli altri, Luigi Zocchi, capogruppo consiliare a Varese, il presidente del  Consiglio comunale di Gallarate Giuseppe De Bernardi Martignoni, il consigliere provinciale Marco Colombo e il sindaco di Busto Arsizio e presidente della Provincia Emanuele Antonelli: «C’è più gente qui a Varese che a Pontida», ha scherzato quest’ultimo, scagliandosi poi contro «gli incapaci che in queste settimane attaccano noi e Giorgia Meloni con insulti».

I candidati, introdotti dal referente provinciale Andrea Pellicini, si sono presentati alla piazza, a partire da Andrea Tomasini, che ha ricordato di aver iniziato la sua militanza quando Giorgia Meloni era presidente del partito giovanile.
Manuela Scidurlo ha criticato le «disastrose politiche sulla famiglia» portate avanti fino a oggi, invocando un cambio di passo.
Francesca Caruso si è concentrata sulla sicurezza: «Non a caso siamo in questa piazza, una delle più insicure della città. Noi vogliamo riportare legalità».
«Chiedono a noi se siamo pronti ad andare al governo. Ma vi rendete conto chi abbiamo avuto a che fare fino ad adesso? Con chi durante la pandemia ha proposto i banchi a rotelle», ha attaccato Andrea Mascaretti.

Lucrezia Mantovani ha invece evidenziato la «coerenza di Giorgia Meloni, che non ha mai voluto fare inciuci di palazzo. Il nostro programma ne è la conseguenza: non una raccolta di buone intenzioni, ma un progetto concreto». Alessio Butti ha criticato il sistema elettorale «al quale si è opposto solo Fratelli d’Italia», per poi prendersela – tra gli altri – con Giuseppe Conte ma anche con Draghi, «che non ci sta consegnando una realtà così consolidata dal punto di vista economico».

Andrea Pellicini, a sua volta in corsa per il Parlamento, ha definito la candidatura «un premio incredibile, che dimostra come il nostro partito sappia guardare a chi si impegna e lavora ogni giorno sul territorio».

Santanchè, referente regionale del partito, ha quindi arringato la piazza: «Siete pronti? Volete cambiare l’Italia? Noi siamo dalla parte giusta. Siamo stati con la schiena dritta, senza mai farci corrompere per fare governi col Pd o coi 5 Stelle. Siamo dalla parte giusta perché non tradiremo mai i nostri elettori. Noi siamo di destra e giochiamo nel campo del centrodestra. Siamo orgogliosi di essere italiani».

La senatrice ha definito «uno smacco per le comuniste» il fatto che possa essere Fratelli d’Italia ad esprimere la prima donna premier.
Quindi un appello: «Non si vince mai da soli, vince sempre la squadra. Convinciamo altri a votare Fratelli d’Italia, così il 26 settembre sarà una grande giornata per l’Italia e gli italiani».
Tutti in piedi per l’inno, prima di lasciare spazio al buffet e alla musica di Rudy Smaila, mentre Santanchè si è diretta verso il collegamento con Giletti. La campagna elettorale, a una settimana dal voto, non concede pause.

Riccardo Canetta


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore