/ Varese

Varese | 15 settembre 2022, 09:06

È l’abito giusto? Sì, ma... a che prezzo!?

Alcune idee per spose e sposi che, nel giorno del matrimonio, vogliono indossare un abito elegante e di buona qualità senza investire una cifra troppo elevata rispetto al budget a propria disposizione

È l’abito giusto? Sì, ma... a che prezzo!?

Abbiamo parlato di budget, quanto sia importante avere bene in mente la cifra massima che possiamo spendere nell’organizzazione di un evento.

Nel caso di un matrimonio, una tra le voci che impatta di più su quel numero che pende sulle teste di tutte le spose come una spada di Damocle riguarda il vestito (per essere precisi, è una spesa che incide per circa il 10% sul budget totale). Perché, se appena diciamo “sì” alla fatidica – e tanto attesa – proposta ci immaginiamo già percorrere la navata della Chiesa o la sala del Comune con un bell’abito bianco, avvolte da una magica nube dorata, quando entriamo in un negozio per provare vari modelli ci rendiamo conto che dobbiamo fare, letteralmente, i conti con la realtà.

Il fatto di porsi alcuni limiti non significa, tuttavia, rinunciare ai propri sogni. Significa solo imparare ad utilizzare il budget a disposizione nel modo più intelligente possibile, senza rinunciare a qualità, comodità e vestibilità.

L'abito dei sogni al giusto prezzo

Regina indiscussa dell’evento, ogni sposa sogna un abito tradizionale, che le calzi a pennello e la faccia sentire bene con sé stessa…ma anche che non indosserà mai più.

Ecco, quindi, alcuni suggerimenti per le spose che hanno un budget limitato e preferiscono optare per un abito – accessori annessi – ad un prezzo moderato, che sia, però, di buona qualità e renda il loro giorno ancora più speciale.

Esistono tantissimi negozi specializzati in abiti da sposa e da cerimonia vintage e/o di seconda mano. Sono dei veri e propri atelier ma con abiti già utilizzati, rimessi a nuovo e, spesso, personalizzabili grazie al servizio di sartoria interno. Meritano una visita anche gli atelier che offrono una selezione di capi di collezioni passate o pezzi di campionario vecchi a prezzi outlet.

Soluzione perfetta se si è adocchiato un abito da sogno ma dal costo inaccessibile è il noleggio. Infatti, anche gli abiti da sposa di brand famosi possono essere noleggiati con tanto di assicurazione per coprire eventuali danni all’abito, a un prezzo incredibile e, soprattutto, modificabili secondo la propria fisicità.

Infine, chi ha detto che l’abito deve essere per forza “da sposa”? Esistono tantissimi abiti eleganti, da cerimonia e di colore bianco, anche di alta moda, che, oltre ad essere adatti al matrimonio, potranno essere riutilizzati in futuro!

Accessori

Scarpe, gioielli, fermagli sono tutti elementi che possono rendere l’abito della sposa ancora più bello e prezioso. Ma non sempre è necessario acquistarli ex nova: possono essere, infatti, quel qualcosa di vecchio e prestato tanto caro alla tradizione – quindi, a “costo zero”.

In secondo luogo, il galateo non prevede, anzi sconsiglia, l’uso di gioielli da parte della sposa, se non qualcosa di semplice e di piccole dimensioni (come i classici punti luce), acquistabili anche online, in negozi vintage o gioiellerie multimarca.

Altra piccola accortezza: non dimentichiamoci di togliere o “trasferire” temporaneamente sulla mano destra l’anello di fidanzamento, sull’anulare sinistro dovrà brillare solo la fede, almeno il giorno del matrimonio!

Per quanto riguarda le scarpe, invece, se preferite comprarle in un negozio “fisico”, in cui provarle e scegliere il modello più adeguato a voi, nessuno vi obbliga a prenderle bianche. Acquistare un modello nude, un sandalo gioiello o una décolleté di un colore tenue vi consentirà di avere un paio di scarpe da sfoggiare in altre occasioni.

 

E per lo sposo?

Il discorso vale anche per il futuro marito, anche se, nel suo caso, apparire elegante è meno complicato. È sufficiente, infatti, indossare un abito a tre pezzi - giacca, gilet e pantalone - nei colori del blu o del grigio (entrambi nei toni più scuri), una camicia bianca con cravatta, tutti capi davvero facili da reperire, anche a prezzi contenuti, così come scarpe e cintura.

I gemelli, invece, non solo indispensabili, soprattutto a fronte di un budget limitato, tanto più che andrebbero indossati solo con una camicia con polsini specifici che sarà difficile per lo sposo indossare in altre occasioni.

In generale, infatti, non è raro che un uomo decida di riutilizzare il proprio abito in altre occasioni in cui viene richiesto un abbigliamento formale, motivo per cui anche scegliere rivolgersi a una sartoria per farsi confezionare un abito “su misura” e personalizzato può essere inteso come un investimento, più che un puro costo.

In ogni caso, esistono tanti negozi di abbigliamento maschile, adatti a tutte le tasche, che permetteranno di ottenere un look perfetto per la cerimonia.

Ultimo suggerimento: sempre e comunque, che si tratti di un abito da sposa, da sposo, da cerimonia o da tutti i giorni, leggete con attenzione le etichette che riportano la composizione del tessuto. A volte, un vestito che “costa poco” può essere fatto di poliestere o acrilico, materiali di bassa qualità che hanno una piccola controindicazione: fanno sudare!

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore