/ Hockey

Hockey | 30 agosto 2022, 23:20

FOTO e VIDEO - Il disco che picchia sulla balaustra e le lame che stridono sul ghiaccio: i Mastini sono tornati a casa

Dopo due anni e mezzo vi raccontiamo il primo allenamento dei gialloneri nel nuovo palaghiaccio. E da una porta aperta sale il coro dei tifosi che li accolgono: "Forza Varese". Il presidente Bino: «Abbiamo un grande sogno che questa sera iniziamo a costruire insieme»

FOTO e VIDEO - Il disco che picchia sulla balaustra e le lame che stridono sul ghiaccio: i Mastini sono tornati a casa

Il rumore dei bastoni che picchiano sul ghiaccio e quello del dischetto che colpisce la balaustra. Poi le lame che disegnano cerchi di fatica sulla pista, mischiando il loro aspro stridore con l'eco delle voci urlanti. 

Rumori di una casa che riapre dopo due anni e mezzo, goduria sensoriale per una congrega di hockeisti che hanno ritrovato la via maestra e per un popolo che li ha seguiti ovunque e ora li ritrova nel posto dove li ha sempre sognati. Non a caso, dal retro di una porta, sale alto un "Forza Varese" da Mastini Forever e Ragazzi della Nord.

Bentornati al palaghiaccio, Mastini. Trenta agosto 2022, ore 21: scatta il primo allenamento nella storia del nuovo impianto di via Albani. Che lo stesso coincida con un nuovo capitolo nell'epopea della squadra giallonera va a testimoniare l'inscindibilità di una casa con i propri abitanti. Che sia invece il Como con coach Da Rin ad allenarsi prima di Varese è invece nient'altro che la prova di come la arena del presente e del futuro sia talmente bella e funzionale da essere ambita.

Si fa fatica a non essere felici stasera. E si fa fatica anche a non stare insieme. Sotto le volte appena scoperte ci sono tutti. C'è il presidente Carlo Bino, che non sta nella pelle: alza gli occhi, si guarda intorno, sorride. Vicino Matteo Cesarini: una volta forse sarebbe stato più lontano. C'è Matteo Malfatti, che osserva con attenzione la creatura che ha formato, novità comprese. Tra loro fa la sua comparsa un nuovo portiere, potenzialmente un gran colpo: Rocco Perla.

Ventenne, nato a Roma, ma varesino fino al midollo, un anno di crescita a Milano, poi sette in Finlandia, per un'esperienza di alto livello: ora il ritorno in città (ai dettagli), a rinforzare un roster che sta limando sempre di più qualsivoglia punto debole. 

E poi Edo Raimondi, storico capitano, il cui ritorno è stato ufficializzato oggi, a riprendere il suo posto nel cuore giallonero. Da dove, in realtà, non se ne è mai andato.

Accanto a Malfatti un tifoso speciale, Claudio Pucci, anche lui ex Mastino e un "guanto" di sfida verso un domani radioso.

Il brivido e l'emozione provati da tutti sono racchiuse nelle parole del presidente: «I tifosi che adesso cantano da fuori - esclama Bino - li aspettiamo dentro per riempire il palaghiaccio all'esordio del primo ottobre e, da inizio settembre, per esserci ancora più vicini con la campagna abbonamenti. Abbiamo un grande sogno, da raggiungere assieme. E stasera abbiamo iniziato a realizzarlo».

Intanto Vanetti e compagni non si risparmiano agli ordini di coach Devéze... Bentornato palaghiaccio, bentornati Mastini, bentornata la Varese che crede nelle sport, nella passione, nella tradizione. E nel futuro. 

Fabio Gandini - Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore