/ Hockey

Hockey | 04 agosto 2022, 17:49

Hockey, un'altra conferma in casa giallonera: anche Pietro Borghi c'è

L'attaccante 24enne sposa ancora una volta i Mastini, restando in "famiglia" insieme al fratello Marcello

Foto Tatiana Munerato

Foto Tatiana Munerato

Pietro Borghi è ormai una certezza dell’hockey a Varese e lo sarà anche per la prossima stagione 2022-2023 nelle linee d’attacco.

Qualcuno, dopo la firma di Marcello Borghi in giallonero, si era stupito di non vedere confermato insieme anche il fratello come da tradizione, ma l’attesa è durata solo pochissimi giorni. Si trattava semplicemente di mettere a punto un paio di dettagli inerenti il lavoro di Pietro, ma la volontà del ragazzo mai è venuta meno e il suo desiderio di intraprendere questo nuovo percorso targato HCMV Varese Hockey è diventato realtà proprio in queste ore.

Quella prossima, per Pietro Borghi sarà la quindicesima stagione in cui indosserà la maglia giallonera, nonostante i suoi 24 anni di età: ecco perché “Pietrino” rappresenta un pezzo di storia degli ultimi quindici anni dei Mastini.

Non è facile far comprendere, a chi sta al di fuori, l’importanza di Pietro all’interno dello spogliatoio e in squadra, ma è sicuramente semplice spiegarla: bravo ragazzo, sempre con l’atteggiamento positivo, simpatico, sorridente, ben voluto da tutti, nessuno escluso. Oltre all’apporto che riesce a offrire sul ghiaccio (il suo gioco è apparso in costante crescita in questi ultimi anni), Pietro riesce a dare anche tanto altro. Emblematico quando, infortunato e con le stampelle lo si incontrava al palaghiaccio per sostenere i compagni sobbarcandosi “la trasferta” nonostante nemmeno fosse convocato. Il suo desiderio di rientrare quanto prima era tangibile.

Una conferma che ha quindi triplice valenza la sua: in pista, con un gioco capace di infastidire gli avversari fin dalla costruzione dell’azione, nello spogliatoio per la sua capacità di portare entusiasmo e positività, fuori dal ghiaccio perché mai si sottrae a sorrisi, foto, interviste e autografi.

Inoltre, il suo attaccamento a questi colori gialloneri è davvero incredibile e dovrebbe essere di esempio per molti, come pure il suo non mollare mai la presa, anche quando le cose non si mettono bene dal punto di vista del gioco e del risultato sportivo.

Anche quando è stato poco coinvolto, in passato, si è sempre messo a disposizione con abnegazione, impegno e grinta, cercando di difendere i nostri colori che sono, forse un po’ di più, anche i suoi colori e un logo che non è solamente cucito sulla maglietta, ma che Pietro Borghi lo ha impresso stabilmente e in maniera indelebile all’interno del suo cuore

Redazione


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore