/ Gallarate

Gallarate | 04 agosto 2022, 14:28

In agosto la Vas sull'Ospedale unico, Obiettivo Comune Gallarate: «Desiderio di comprimere le osservazioni potenzialmente presentabili»

C'è tempo fino al 25 agosto per presentare le osservazioni sul progetto. Ocg, tramite Massimo Gnocchi e Stefano Matta, critica la ristrettezza dei tempi. E non solo: «Lo scenario peggiore si sta concretizzando proprio tutto»

Massimo Gnocchi

Massimo Gnocchi

«Se le recenti esternazioni di colleghi consiglieri, di minoranza ed anche di maggioranza per il vero, non fossero state così chiare nel denunciare la ormai insopportabile situazione in cui versa il nostro ospedale e la futura realizzazione dell'ospedale unico, avremmo evitato di dire qualcosa. Ma rispetto a quanto detto da Obiettivo Comune Gallarate durante il consiglio comunale in cui si decisero molte cose a riguardo, ovvero quello del 3 febbraio scorso, oggi dobbiamo per onor di verità affermare che per quanto ci venne detto e per quanto fu detto... le cose che stanno accadendo testimonino che OCG aveva più di una ragione.

La commissione sanità si è sinora rivelata una commissione - con rispetto di chi ne fa parte in totale buona fede - della chiacchiera in luogo della parola.

Le rassicurazioni sulla questione delle garanzie sul funzionamento dell'attuale nosocomio e del suo futuro si stanno palesando sempre più per quelle che erano, ovvero solo speranze ed auspici che stanno cedendo il passo alla cruda realtà fatta di servizi sanitari sempre meno sufficienti per le criticità e le cronicità del territorio.

La nostra dura presa di posizione sulla grave decisione di avallare la separazione degli accordi di programma, messa nero su bianco con un articolato documento depositato lo scorso 31 gennaio e ferocemente attaccato durante il citato consiglio del 3 febbraio, si sta rivelando per quella che era, ovvero la concreta possibilità che nel sedime del Sant'Antonio Abate, oltre all'ospedale vero e proprio, spariranno anche i servizi ambulatoriali promessi (vedasi ultima versione della previsione di Asst).

Insomma, dello scenario peggiore da noi adombrato si sta concretizzando proprio tutto. E nonostante noi lo avessimo detto, ora che la situazione si fa ben grave non siamo capaci di essere "soddisfatti".

Avremmo infatti preferito essere qui a dover ammettere di aver esagerato. Ma purtroppo non possiamo.

Da ultimo la decisione di pubblicare la Vas del documento sull'ospedale unico solo il 3 agosto per chiudere le osservazioni entro il 25 ci porta a dire che periodo peggiore per farlo non poteva essere scelto soprattutto perché il documento stesso reca la data del 3 giugno 2022. Ed appunto pubblicarlo ora sa proprio di desiderio di comprimere le osservazioni potenzialmente presentabili.

Noi di OCG siamo piccoli e slegati dalle logiche dei partiti ma a loro che decidono, soprattutto nel campo del centrodestra, ci permettiamo di chiedere una cosa: abbiate un sussulto di coraggio e provate davvero a difendere il nostro ospedale ed i nostri cittadini. Senza se e senza ma. Per parte nostra noi continueremo a raccontare la verità, per quanto scomoda essa sia, e a dare il nostro contributo ancorché spesso inascoltato».

Massimo Gnocchi e Stefano Matta, Obiettivo Comune Gallarate

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore