/ Territorio

Territorio | 30 luglio 2022, 09:57

Futuro dell’ospedale di Luino? L’assessore regionale Moratti riceve il consigliere Furio Artoni

Il capogruppo di minoranza ieri sera ha incontrato la vicepresidente: «Gradevole e fruttuoso dialogo, l'assessore ha spiegato il percorso ed il suo lavoro per mantenere attivo l'ospedale»

Futuro dell’ospedale di Luino? L’assessore regionale Moratti riceve il consigliere Furio Artoni

L’assessore regionale al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, ha ricevuto il 29 luglio a Milano l’avvocato Furio Artoni, consigliere comunale di Luino di “Azione Civica per Luino e Frazioni”, a seguito delle polemiche scatenate negli scorsi giorni per le alte temperature in un reparto del nosocomio, al quale hanno comportato diversi interventi da parte del mondo politico locale.

L’avvocato luinese, che è anche presidente del Comitato per l’ospedale di Luino 3.0, nelle settimane scorse, infatti, aveva scritto alla vicepresidente regionale chiedendo un incontro per dialogare circa i problemi che in questi ultimi anni affliggono l’ospedale.

«Devo far rilevare – esordisce Artoni -, che la conversazione si è svolta in un clima di cordialità, e con l’intesa comune di illustrare problematiche che interessano questo nostro ospedale dal grande bacino di utenza, vicino alle 50.000 persone, per trovare soluzioni che scongiurino il depotenzianento della struttura. L’assessore Moratti mi ha riferito di essere impegnata in prima persona e mi ha colpito che, seppure distante, conoscesse bene la situazione di Luino e, cosa importante, ha illustrato gli interventi per Luino impegnandosi a verificare passo passo il rispetto dei tempi e la realizzazione delle opere».

 

«Un grande risultato per tutti noi avere rassicurazioni a questo livello senza intermediari o emissari che poco o nulla sanno di questa nostra realtà – prosegue ancora il consigliere -. La dimostrazione che la politica sa e può essere vicina al territorio su materie così fondamentali come la salute di tutti noi con i fatti, che monitoreremo sempre, non le chiacchiere e saremo felici di poterla ricevere, se lo vorrà, anche per una visita con il nostro comitato di cittadini. Complessivamente, all’ospedale di Luino sono stati destinati oltre 5,3 milioni di euro solo per edilizia ed impianti. Dal punto di vista strutturale, è in programma per il primo agosto la consegna della progettazione definitiva dell’Ospedale di Comunità. Conseguentemente, l’inizio dei lavori è previsto per la fine dell’anno. Il finanziamento complessivo ammonta a 2.300.000 euro».

Parallelamente, per quanto riguarda la Casa di Comunità, finanziata per 1.600.000 euro, sarà lo stesso studio di progettazione impegnato sull’Ospedale di Comunità ad occuparsene e, a questo proposito, sono già allo studio gli interventi per l’adeguamento del Padiglione di ingresso che ospiterà una parte dei servizi della Casa della Comunità, insieme all’altro edificio che sarà costruito ex novo all’interno del perimetro ospedaliero.

Inoltre, sono stati stanziati i finanziamenti regionali, pari a 392mila euro, per il potenziamento della cabina elettrica, intervento propedeutico alla climatizzazione dei reparti di degenza: la gara per i lavori sarà pubblicata ad agosto, l’inizio del cantiere è previsto per ottobre e la fine dei lavori stimata a febbraio 2023.

“Chiarimenti precisi su questo sono particolarmente apprezzati dopo le lamentele di pazienti e parenti di questi costretti in reparti bollenti, e come loro in sofferenza anche il personale che lavora dentro nonostante qualcuno abbia detto “tutto bene”, quindi ben vengano questi lavori – dichiara ancora Artoni -. È stato inoltre approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione del Pronto Soccorso, finanziato per 660mila euro. A ciò si aggiungano gli investimenti in tecnologie: entro l’estate, in particolare, Luino avrà una nuova TAC del valore di mezzo milione di euro».

Come già riferito in consiglio comunale dal sindaco Enrico Bianchi, per quanto riguarda il tema dell’automedica e, quindi, della disponibilità di personale, dalla Regione confermano che, dal primo agosto, tornerà ad essere presente un anestesista sull’automedica anche nelle ore notturne.

Si precisa che è già stato bandito il concorso per l’assunzione di nuovi specialisti in Anestesia e Rianimazione, le cui prove si svolgeranno all’inizio del prossimo autunno e che potrebbe comportare l’ingresso di cinque nuovi professionisti. Per completezza, si precisa che questo è il terzo concorso per anestesisti bandito da ASST Sette Laghi negli ultimi due anni, durante i quali sono stati assunti già una quarantina di specialisti in questa disciplina.

È importante precisare che, dal punto di vista dell’impegno degli anestesista, ASST Sette Laghi in questi ultimi due anni ha attivato la Terapia intensiva neonatale all’Ospedale Del Ponte e ha potenziato la Terapia Subintensiva dell’Ospedale di Circolo trasformandola in un’ulteriore Terapia Intensiva, aumentando così le necessità di specialisti in Anestesia e rianimazione.

«Ciò che conta è che siamo di fronte ad una scelta precisa dell’assessore alla Sanità, quella di “fare” per l’Ospedale di Luino – conclude Artoni -. Rileviamo l’importante gesto di Letizia Moratti, che non ha chiesto da chi o da quale partito provenissero lamentele o richieste di aiuto e, a viso aperto ed in maniera pragmatica ha spiegato cosa è stato fatto, cosa farà lei per mantenere i servizi sul nostro territorio. Questa formula di dialogo schietto, senza censure, è una buona premessa per tutti noi che vigiliamo sulle azioni della politica sanitaria. Locale e regionale perché è finito il tempo delle parole, delle rassicurazioni. Luino ha bisogno di fatti».

Da Luinonotizie.it


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore