/ Cultura

Cultura | 04 luglio 2022, 11:22

Le moderne icone di Tempio Industriale all’Eremo di Santa Caterina del Sasso

“SHEMÀ. Il fruscio dello Spirito”: una personale che raccoglie le opere che Valerio Peroino ha realizzato negli ultimi anni. Vernissage, giovedì 7 aprile alle 19

Le moderne icone di Tempio Industriale all’Eremo di Santa Caterina del Sasso

Bulloni, lamette, viti e fili di ferro uniti a statuette e immagini dei Santi e della Madonna: questi sono solo alcuni dei materiali che Tempio Industriale – alias Valerio Perino – utilizza per creare le sue opere. Le sue icone e stampe, in grado di mescolare fede e contemporaneità, saranno esposte dal 7 al 31 luglio all’interno dell’Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro, a Leggiuno, nella mostra “SHEMÀ. Il fruscio dello Spirito”.

Per la prima volta l’Eremo affacciato sul Lago Maggiore metterà a disposizione alcuni dei suoi ambienti per permettere lo svolgimento di una mostra.

L’esposizione è curata dall’associazione ligure Un Quadro di Te che propone ai visitatori un vero e proprio pellegrinaggio nella realtà e nell’anima, un percorso che trova il suo spazio ideale tra le mura dell’Eremo grazie alla collaborazione con la Società Patrimoniale e la Fraternità Francescana di Betania che lo vive.

Una ventina di opere offrono un viaggio intorno al mondo: l’artista, per realizzarle, ha raccolto durante le sue trasferte di lavoro materiali scartati e arrugginiti che ha poi combinato con elementi sacri, anche questi recuperati dalla strada. Tempio Industriale e le sue opere si oppongono con forza al progressivo abbandono del Sacro da parte dell’Occidente e chiedono all’uomo contemporaneo di porgere l’orecchio – “Shemà! Ascolta!” – a una dimensione interiore e divina. Questo messaggio, in dialogo e relazione con il luogo sacro in cui è ospitato, da secoli meta di pellegrinaggio, preghiera, accoglienza e meditazione, ma anche di devozione popolare, vuole superare qualsiasi confine e per questo, il catalogo della mostra, in vendita presso il Bookshop dell’Eremo, è stato tradotto in inglese e spagnolo.

La mostra sarà inaugurata il 7 luglio alle ore 19 alla presenza dell’artista e dei curatori e vedrà un percorso narrato tra le icone contemporanee esposte. A seguire sarà offerto ai presenti un piccolo rinfresco.

La mostra si svolge con il Patrocinio della Provincia di Varese, del Comune di Leggiuno, della Società Patrimoniale della Provincia di Varese e dell’Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore