Attualità - 30 giugno 2022, 10:48

Lago balneabile, Edoardo Bulgheroni è pronto: «Ho nuotato nel Tamigi… se ci dicono che è sicuro non dobbiamo aver paura»

Anche l’imprenditore varesino e storico presidente dello scudetto della Stella si prepara allo storico evento di sabato: «Nel pomeriggio arriverò con mio figlio per la staffetta nelle acque del nostro lago di Varese. Papà Toto mi raccontava delle traversate notturne che facevano da giovani. Agli scettici dico che staremo tutti bene»

Edoardo Bulgheroni è pronto per nuotare nel Lago di Varese

Edoardo Bulgheroni è pronto per nuotare nel Lago di Varese

Nuoto in acque libere e territorio. Un binomio che racchiude perfettamente le due passioni di Edoardo Bulgheroni, noto imprenditore varesino, nonché storico presidente dei Roosters campioni d’Italia nel 1999.

Edoardo, quindi, non poteva assolutamente mancare l’appuntamento con un pezzo di storia locale: il ritorno alla balneabilità del lago di Varese.

«La traversata del lago dopo così tanti anni unisce le mie due passioni: il nuoto in acque libere e il territorio. Voglio sperare che possa essere un rilancio del territorio e del turismo. La mia passione per lo sport è forte, appena c’è qualcosa mi lancio come sfida».

Bulgheroni, fa sapere, sarà presente la mattina a ritirare il pacco gara della traversata Bodio-Schiranna, e si ripresenterà poi nel pomeriggio per partecipare alla staffetta, che disputerà insieme al figlio.

Nuotatore ormai esperto, Edoardo si sente di lanciare un messaggio a coloro che si dicono scettici sullo stato delle acque del lago. «Cito la mia esperienza: ho nuotato nel Tamigi a Londra, che è molto peggio. Detto questo, se ci dicono che possiamo fare il bagno non dobbiamo avere paura, anche se forse io sono l’esempio sbagliato perché nell’acqua non ha paura di niente. Capisco che alcuni possano essere un po’ più timorosi, ma l’evento dovrebbe scacciare lo scetticismo. Staremo tutti bene».

Infine, un ricordo di famiglia particolare, legato a papà Toto e al lago: «Lo faccio anche perché mio papa mi raccontava che quando era giovane e si poteva fare il bagno scommettevano chi riusciva a traversarlo di notte, quello che noi sabato faremo di giorno. Era un’impresa: è quindi un ricordo legato a mio papà. Sono molto legato al territorio, ne ho tanti di ricordi».

Lorenzo D'Angelo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU