/ Varese

Varese | 22 giugno 2022, 14:29

Nuova raccolta differenziata a Varese, arrivano due nuovi canali di comunicazione

Proseguono gli incontri tra l’impresa Sangalli, l’amministrazione e gli amministratori condominiali di Varese. Attivi due nuovi strumenti: una mail e un form dedicati

Nuova raccolta differenziata a Varese, arrivano due nuovi canali di comunicazione

Proseguono gli incontri tra l’impresa Sangalli, l’amministrazione e gli amministratori condominiali di Varese. Appuntamenti utili ad approfondire tutti i cambiamenti introdotti nel sistema di raccolta differenziata, portare nuove proposte e risolvere eventuali dubbi. 

Dopo gli ultimi confronti, poche ore dopo, è già stato attivato un nuovo strumento per favorire un più rapido ed efficiente canale di comunicazione tra i condomini e l’impresa che da qualche mese si occupa dell’igiene urbana in città. Si tratta di una casella di posta elettronica dedicata esclusivamente alle segnalazioni inerenti le modalità di gestione dei contenitori condominiali e alle richieste di sopralluogo presso gli stabili per specifiche valutazioni di potenziamento del servizio.

L'indirizzo è amministratorivarese@impresasangalli.it

Ma non è finita qui, perché nel corso degli incontri si stanno affrontando temi specifici, che emergono con l’introduzione dei miglioramenti nella gestione condominiale di alcune tipologie di rifiuti e con la campagna di consegna dei nuovi bidoni condominiali. Per questo, a partire da lunedì 27 giugno, sarà attivo anche un form sul portale varesepulita.it, sempre dedicato ai soli amministratori condominiali, per inoltrare richieste di integrazione o sostituzione di bidoni e sacchi di cortesia, qualora quelli in consegna fossero ritenuti insufficienti o non idonei al numero effettivo di utenze domiciliate nel condominio o valutare la necessità di maggiore volumetria dovute a situazioni di produzione particolari. 

Per i piccoli condomìni potranno essere valutate le necessità di diversa tipologia di contenitori rigidi e per i grandi condomini l’integrazione del modello “sacco rosso”, con la consegna del bidone grigio condominiale (660 litri), anch’esso taggato. Tutte queste richieste saranno poi valutate congiuntamente dagli amministratori e dall’Impresa Sangalli, analizzando le reali necessità sempre in una ottica di gestione virtuosa dei rifiuti. 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore