/ Eventi

Eventi | 21 giugno 2022, 11:00

Passione di Sordevolo, la prima dedicata a Carlo Pedrazzo (FOTO e VIDEO)

Un evento che smuove emozioni forti, commozione, empatia e all'insegna della continuità e forza degli attori, gli abitanti di Sordevolo, che con grande entusiasmo hanno ripreso la tradizione dimostrando che il cuore e la passione appunto, vincono sempre.

Passione di Sordevolo, la prima dedicata a Carlo Pedrazzo (FOTO e VIDEO)

Buona la prima. Grande successo ieri sera sabato 18 giugno a Sordevolo per la prima rappresentazione di una tradizione unica in Italia, documentata fin dal 1816, e tramandata ininterrottamente per due secoli di generazione in generazione. 

A fare gli onori di casa è stato prima il presidente dell'Associazione Teatro Popolare di Sordevolo Stefano Rubin Pedrazzo, che ha ricordato le difficoltà incontrate per organizzare questo nuovo spettacolo rimandato per due anni a causa del Covid, le prove e le riunioni online.

"E' stata una vera e propria scommessa pensare di potere andare avanti dopo il Covid, che oltre a causare numerose vittime ha messo tutto in discussione. Siamo stati colpiti da una profonda crisi che ha toccato svariati settori da quello economico, politico a quello sociale. La pandemia ci ha isolato, allontanato e spaventato, ma la la forza ha vinto e così noi abbiamo deciso di agire e di mettere in scena il nostro spettacolo di Teatro popolare.

Difficile recitare davanti a un computer, come abbiamo fatto durante le prove in pandemia, eppure questa sera siamo qui, perchè abbiamo deciso di riprovarci,  nonostante tutte le avversità. I dubbi e le critiche ma soprattutto le mancanze e le assenze. La mancanza più importante è quella del nostro presidente Carlo Pedrazzo, che per anni ci ha accompagnato. 

E questo spettacolo lo voglio dedicare a lui. Insieme ad Alberto sono contento di rappresentare questo piccolo comune ma laborioso. Essere qui è davvero una grande scommessa, per noi che rappresentiamo l'opera ma anche per chi crede nel potenziale di questa esibizione. Vogliamo dare nuova vita a tutto il territorio biellese, e la Passione è certamente patrimonio di Sordevolo ma vuole essere parte integrante di tutte le meraviglie del nostro territorio".

Le parole di sindaco di Sordevolo Alberto Monticone sono state rivolte alle autorità presenti che ha ringraziato e ai suoi colleghi, che dimostrano ancora una volta che: "L'unione fa la forza". "L'anfiteatro in cui ci troviamo - ha proseguito Monticone - è un gioiello che noi custodiamo ma che deve essere tutelato e valorizzato da tutti. Grazie ai privati alle istituzioni e ai Sordevolesi, da chi ha investito una sola ora a chi ha investito anni. Stanchi preoccupati, ma la forza nel cuore ci ha permesso di continuare questa tradizione che se non fosse andata in scena questo anno forse sarebbe sparita". In chiusura non sono mancate anche da parte del sindaco parole di ringraziamento e un ricordo particolare "all'amico fraterno Carlo Pedrazzo".

stefania zorio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore