/ Salute

Salute | 16 giugno 2022, 16:02

Coronavirus, Ats Insubria: «Leggero ma progressivo aumento dei casi»

L'agenzia territoriale commenta i dati della provincia di Varese del mese di giugno: «L'Rdt è in aumento a dimostrazione di un nuovo ciclo espansivo dell'epidemia. Pur non essendoci obbligo normativo raccomandiamo l'uso di mascherina in ambienti chiusi e affollati»

Coronavirus, Ats Insubria: «Leggero ma progressivo aumento dei casi»

Sono in aumento nel mese di giugno, seppure lievemente, i casi positivi al Coronavirus in provincia di Varese, come si evince dal report eseguito in queste prime due settimane del mese da Ats Insubria. 

«L’analisi dei dati evidenzia un leggero ma progressivo aumento dei casi, nonostante la diminuzione del numero di tamponi effettuati - commenta Ats - i tamponi sono eseguiti, prevalentemente, per sintomatologia sospetta o per fine isolamento».

Una piccola quota di tamponi è effettuata sui viaggiatori anche se l’obbligo del tampone per i Paese esteri è molto limitato.

«L’RdT è in aumento a dimostrazione di un nuovo ciclo espansivo dell’epidemia - conclude Ats Insubria - appare ancor più opportuno ricordare che qualsiasi ambiente al chiuso e affollato può essere sede favorente il contagio. Pertanto, pur non essendoci obbligo normativo raccomandiamo l’uso delle mascherine».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore