Salute - 15 giugno 2022, 11:18

A Villa Cagnola cerimonia del 50° di Laurea in Medicina e Chirurgia

Il presidente dell'Ordine Giovanna Beretta: «La nostra iniziativa vuole ribadire il valore della nostra professione»

La dottoressa Giovanna Beretta

La dottoressa Giovanna Beretta

Come ogni anno, l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Varese organizza la Cerimonia del 50° di Laurea in Medicina e Chirurgia.

A Villa Cagnola a Gazzada, venerdì 17 giugno, a partire dalle ore 17.30, saranno consegnate una pergamena e una medaglia ai camici bianchi che da 50 anni svolgono la loro professione con generosità e dedizione. La cerimonia inizierà con i saluti della Dottoressa Giovanna Beretta, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Varese, e del Professor Angelo Tagliabue, Magnifico Rettore dell’Università dell’Insubria.

«La nostra cerimonia – dichiara il presidente dell’Ordine - vuole ribadire il valore della nostra professione che, in tempi di pace, come in tempi di guerra, resta un insostituibile presidio di rigore scientifico e competenza professionale al servizio di tutti. Un presidio di umanità e prossimità, innanzitutto, che non arretra mai di fronte alle sfide più dure. Una missione fondamentale in cui siamo affiancati dall’Università dell’Insubria, qui rappresentata dal Magnifico Rettore Professor Tagliabue, che abbiamo l’onore di avere tra noi».

«Ma possiamo considerare questo evento – continua la dottoressa Beretta - un ideale passaggio di testimone ai giovani che si affacciano alla professione, una professione che si trasforma e che ogni giorno intreccia competenza e umanità.  Rivolgendo lo sguardo ai medici premiati, i nuovi camici bianchi possono fare tesoro della loro professionalità, della loro dedizione, della loro capacità di instaurare rapporti importanti con i pazienti e le loro famiglie. Un bagaglio di competenze per le quali, ancora una volta, rinnoviamo il nostro grazie ai medici che oggi saranno premiati dall’Ordine dei Medici di Varese». 

Seguirà un intermezzo musicale del Coro dell’Università.Interverrà poi Angela Demattè, attrice e drammaturga, che leggerà le ultime pagine dei “Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni.Al termine, dopo la consegna delle pergamene e delle medaglie ai medici, sarà intonato l’inno Gaudeamus Igitur.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU