/ Calcio

Calcio | 10 giugno 2022, 14:03

Stadio, la giunta approva lavori per 150 mila euro. Galimberti e Malerba: «Causale di 30 mila euro che restituiremo al Varese a meno che non adempia alla richiesta di ripescaggio»

Il sindaco e l'assessore allo Sport: «Stiamo parlando di una cifra irrisoria chiesta al club se confrontata al milione di euro che lo stesso dovrà versare per giocare nei professionisti. I nostri interventi sul Franco Ossola sono attuati al fine esclusivo di partecipare alla serie C»

L'assessore allo Sport, Stefano Malerba, primo a sinistra con il sindaco Davide Galimberti nella riunione a Palazzo Estense insieme al presidente del Varese, Stefano Amirante, e al vicepresidente Stefano Pertile

L'assessore allo Sport, Stefano Malerba, primo a sinistra con il sindaco Davide Galimberti nella riunione a Palazzo Estense insieme al presidente del Varese, Stefano Amirante, e al vicepresidente Stefano Pertile

La Giunta ha approvato all’unanimità oggi la delibera che stabilisce il sostegno di Palazzo Estense al ripescaggio del Città di Varese in serie C. Un documento che ratifica l’impegno dell’amministrazione a svolgere gli interventi necessari all’adeguamento dello stadio di Varese per svolgere il campionato di C, lavori quantificati in circa 150 mila euro. Via libera dunque dal Comune al percorso iniziato con la riunione di mercoledì scorso con i vertici della società calcistica. Un percorso che è proseguito anche oggi con ulteriori sopralluoghi e verifiche con le ditte che dovranno eseguire i lavori. 

«Ieri abbiamo ricevuto la lettera da parte del Città Varese in cui ci viene confermato il loro impegno di iscriversi ai ripescaggi della serie C – spiegano il sindaco Galimberti e l’assessore Malerba -. Come avevamo detto alla riunione dunque, in meno di 24 ore, abbiamo approvato la delibera necessaria a proseguire questo percorso e raggiungere gli obiettivi nei tempi previsti dagli organi federali. Per quanto riguarda il deposito cauzionale previsto dalla delibera, a fronte degli interventi mirati che il Comune dovrà eseguire sulle strutture dello stadio al fine esclusivo della partecipazione del Varese al campionato di serie C, stiamo parlando di una somma di circa 30mila euro che verrà immediatamente restituita alla società sia in caso di esito positivo che in caso di mancato ripescaggio. Sarà trattenuta dal Comune solo nel caso in cui la società non adempia, nei termini previsti, alla presentazione della domanda di ripescaggio, andando dunque parzialmente a coprire i lavori effettuati per rispettare i parametri della serie C. Parliamo quindi di una cifra irrisoria, se confrontata al milione di euro che il Città di Varese dovrà versare per disputare il campionato di C. Siamo certi dunque che anche su questo punto potremo trovare una soluzione per proseguire nell’obiettivo che tutta la città attende: rivedere il Varese in un campionato di prestigio».  

Redazione


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore