/ Politica

Politica | 09 giugno 2022, 15:49

Dopo dieci anni da sindaco di Besozzo è il momento del commiato per Del Torchio: «Un onore amministrare il Comune»

In un messaggio sui social, il primo cittadino uscente ringrazia tutti, dipendenti, collaboratori, cittadini, famigliari e anche papà Pietro, scomparso anni fa e che fu anche lui primo cittadino del paese: «Mi ha ispirato e trasmesso i giusti valori. Besozzo è una comunità esigente e i besozzesi chiedono molto ma sanno dare in egual misura e a volte molto di più»

Il sindaco uscente di Besozzo Riccardo Del Torchio

Il sindaco uscente di Besozzo Riccardo Del Torchio

Dieci anni dietro la scrivania da sindaco sono un tempo lungo, costellato da gioie e soddisfazioni e da inevitabili problemi e difficoltà, soprattutto quando nel corso del proprio mandato si devono gestire crisi economiche e addirittura pandemie.

Era il 2012 quando Riccardo Del Torchio, classe 1976, giurava per la prima volta, a 36 anni, da sindaco di Besozzo per poi bissare l'esperienza nel 2017; in questo 2022 è arrivato il momento del commiato, il 12 giugno i besozzesi eleggeranno il nuovo primo cittadino o prima cittadina. 

«E' arrivato il tempo di salutare, chiedo scusa a tutte quelle persone alle quali non sono riuscito a dare il mio aiuto - premette nel suo messaggio diffuso via social Del Torchio - ringrazio mia mamma, le mie sorelle, i miei patati, mia moglie a cui ho sottratto tempo e attenzioni».

Un pensiero è inevitabile, va a papà Pietro Del Torchio, amatissimo sindaco di Besozzo e scomparso quando Riccardo era ragazzo. 

«Ringrazio mio papà che mi ha ispirato e trasmesso i giusti valori - prosegue - ringrazio tutti i miei compagni di viaggio che mi hanno accompagnato in questi 10 anni, un sindaco senza un'ottima squadra non può fare molto e io mi sento molto fortunato perché ho avuto al mio fianco delle persone fantastiche che mi hanno supportato in questa lunga avventura».

Una lettera non formale quella scritta dal sindaco uscente di Besozzo.

«Ringrazio tutti i collaboratori del Comune, da loro ho imparato molto e mi hanno permesso di crescere come amministratore e come persona. Besozzo è una comunità esigente e i besozzesi sono persone che chiedono molto ma sanno dare in ugual misura e a volte molto di più. E' stato un onore poter amministrare il nostro Comune e se fosse possibile prenderei la stessa scelta altre 100 e 1000 volte. Smetto di fare il sindaco ma non smetterò mai di cercare di dare il mio aiuto ai besozzesi che ne avranno bisogno» aggiunge Del Torchio.

La chiusura è con una citazione di Sandro Pertini: “Chi cammina talvolta cade. Solo chi sta seduto non cade mai". 

M. Fon.


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore