/ Salute

Salute | 27 maggio 2022, 14:03

“Screening del I trimestre: oltre la translucenza”: a Varese oltre cento ginecologi da tutta Italia per confrontarsi sul tema

Momento di confronto e consolidamento delle conoscenze per quanto concerne le innovazioni diagnostiche a disposizione dei clinici nel primo trimestre di gestazione. A Ville Ponti un convegno di Ostetricia e Ginecologia organizzato da Asst Sette Laghi e Università dell'Insubria

“Screening del I trimestre: oltre la translucenza”: a Varese oltre cento ginecologi da tutta Italia per confrontarsi sul tema

A Ville Ponti un importante convegno di Ostetricia e Ginecologia organizzato dall'Asst Sette Laghi e dall'Università dell'Insubria e presieduto dal Prof. Fabio Ghezzi, Direttore della Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale Del Ponte e docente all'Università dell'Insubria. 

Il convegno dal titolo “Screening del I trimestre: oltre la translucenza” ha attratto oltre 100 ginecologi provenienti da tutta Italia ed ha come obiettivo quello di fare il punto sulle innovazioni diagnostiche a disposizione dei clinici nel primo trimestre di gestazione. Si sono affrontati aspetti di diagnostica ecografica ostetrica avanzata, di genetica e di biologia molecolare a disposizione del medico, non solo per diagnosticare, ma anche per predire alcune malattie come l'ipertensione in gravidanza, la preeclampsia, le cardiopatie congenite e il parto pretermine. Data la complessità della materia e la trasversalità delle discipline coinvolte, al convegno sono intervenuti anche genetisti, biologi, cardiologi pediatri.

«È stato un momento di confronto con i relatori che sono intervenuti da varie parti d'Italia e di consolidamento delle nostre conoscenze - ha commentato il Prof. Fabio Ghezzi - Tengo a ringraziare la Dr.ssa Evelina Bertelli e tutto il team di medici del mio staff che hanno organizzato il convegno e che hanno permesso questo evento e che quotidianamente svolgono il loro prezioso lavoro all'ospedale Del Ponte dove sono operativi da anni sia il reparto di patologia della gravidanza che gli ambulatori di diagnostica ecografica ostetrica avanzata di secondo livello. Ancora una volta si vede come il lavoro di squadra e la collaborazione delle diverse figure professionali sia centrale nella cura delle donne affette da una patologia della gravidanza».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore