/ Territorio

Territorio | 25 maggio 2022, 18:22

Il piano di Mesenzana per la sicurezza: «Strategia da "poliziotto h24"»

Le contromisure del Comune dopo i recenti atti vandalici, i problemi viabilistici e gli atti contro il decoro urbano. «In questi giorni stanzieremo 90 mila euro per la realizzazione della centrale operativa per la gestione delle telecamere» spiega il sindaco Rossi. Prevista anche una nuova organizzazione per piazza IV Novembre

La piantina di piazza IV Novembre a Mesenzana con le nuove regole

La piantina di piazza IV Novembre a Mesenzana con le nuove regole

L'amministrazione comunale di Mesenzana è pronto a mettere in campo una serie di contromisure dopo i recenti atti vandalici e contro il decoro e i problemi viabilistici verificatisi in paese. 

«Non potendo risolverli con il solo aiuto della polizia locale - spiega sui social il sindaco Alberto Rossi - in quanto la maggior parte di tali problematiche avviene in orari e giorni in cui i vigili non sono in servizio ed inoltre non avendo la facoltà di poter usare procedure diverse a causa di regole burocratiche stringenti (non abbiamo la possibilità né di procedere a nuove assunzioni di Polizia Locale né di autorizzare ulteriori ore di straordinario), l’amministrazione comunale ha deciso di mettere in campo strategie da “poliziotto h24”».

Il primo cittadino spiega nei dettagli il piano comunale per la sicurezza.

«In questi giorni verranno stanziati 90mila euro per la realizzazione di una Centrale Operativa elettronica per la gestione delle telecamere “Lettura targhe” (anche i carabinieri ne avranno accesso), ed “ambientali”; appena possibile inizieremo ad installarle assieme ai vari contatori Enel ed a una linea wireless dedicata» dichiara Rossi.

Cambiamenti avverranno anche per quanto riguarda la gestione, la fruizione e la viabilità di via IV Novembre. 

«Per renderla più vivibile ed a misura d’uomo in un paese rispettoso delle regole, cosa che sino ad ora mio malgrado non è avvenuta, complice anche il fatto che molti avventori dei locali pubblici non sono residenti mesenzanesi e forse per questo si sentono autorizzati a parcheggiare le loro auto senza nessun rispetto per il codice della strada ed il vivere civile» conclude il sindaco. 

A breve con l’utilizzo dei new jersey, inizierà una simulazione della nuova disposizione della piazza.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore