/ Eventi

Eventi | 25 maggio 2022, 09:40

Una due giorni garibaldina per Varese, per rendere omaggio agli eroi Dandolo, Daverio e Morosini

L'associazione "Varese per l'Italia" ha presentato il fitto programma delle celebrazioni del 163esimo anniversario della battaglia di Biumo: sabato 28 maggio, dopo due anni di stop, torna anche il corteo, che partirà da piazza Cacciatori e arriverà in piazza del Podestà dove verrà posata una corona di alloro

Una due giorni garibaldina per Varese, per rendere omaggio agli eroi Dandolo, Daverio e Morosini

E' stato presentato, dal presidente dell'associazione Varese per l'Italia XXVI Maggio 1859 Luigi Barion, il fitto programma per celebrare in città nei prossimi giorni il 163esimo anniversario della Battaglia di Biumo.

Venerdì 27 maggio in Sala Montanari alle 21, con ingresso libero, verrà proiettato il docu-film "La battaglia di Roma" che narra le vicende della Repubblica Romana del 1849, in cui viene dato risalto alle figure dei tre eroici varesini Enrico Dandolo, Francesco Daverio ed Emilio Morosini, immolatisi sul Gianicolo.

Alla serata sarà presente l'ingegner Giovanni Adduci dal cui libro è stato tratto il film la cui regia è firmata da Luigi Cozzi; una pellicola premiata non solo in Italia ma anche a Boston.

Sabato 28 maggio, dopo due anni di assenza a causa della pandemia, riprende il tradizionale corteo per celebrare la storica Battaglia del 26 maggio 1859, che partirà alle 17.30 da piazza Cacciatori per raggiungere piazza del Podestà, dove ai piedi del garibaldino verrà posta una corona d'alloro. 

Oratore ufficiale sarà Roberto Leonardi, presidente dell'associazione carabinieri in congedo di Varese; il tutto accompagnato dal suono della banda di Marchirolo e dalla fanfara Vidoletti di Vergiate, alla presenza delle associazioni d'arma e del gruppo storico Tre Leoni in divisa dei Cacciatori delle Alpi. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore