/ Politica

Politica | 21 maggio 2022, 18:31

L'assemblea di Lombardia Ideale con Salvini e Fontana: «Avanti così anche nei prossimi anni»

«Movimento di persone che danno concretezza all'impegno civico» afferma il governatore lombardo. Il coordinatore e consigliere regionale varesino Giacomo Cosentino: «Ci mettiamo il cuore per fare bene, siamo nella direzione giusta»

L'assemblea di Lombardia Ideale con Salvini e Fontana: «Avanti così anche nei prossimi anni»

Si è tenuta oggi, sabato 21 maggio, al Palazzo delle Stelline, a Milano, l’Assemblea regionale di Lombardia ideale, il movimento civico nato nel 2019 dalla Lista “Fontana Presidente” che esprime circa 250 amministratori locali, tra sindaci, consiglieri comunali e provinciali oltre al consigliere regionale varesino Giacomo Cosentino.

Un appuntamento di confronto finalizzato a fare il punto sul lavoro svolto in questi anni e a discutere delle sfide che attendono la nostra Regione. Almeno 200 le persone accreditate per un incontro molto partecipato e sentito. L’assemblea ha visto gli interventi del senatore Matteo Salvini, segretario della Lega e del presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, insieme a quello del Consigliere Cosentino, responsabile del movimento.

«Oggi è stata una giornata molto importante per il nostro movimento – dichiara Cosentino –, un momento davvero emozionante per tutti noi e un appuntamento proficuo per la presenza di alte figure politiche e istituzionali nazionali e regionali. E’ stato molto bello – aggiunge – vedere in una sala stracolma la folta rappresentanza dei nostri amministratori locali e le tante persone che ci sostengono, provenienti da tutta la Lombardia, che in un caldissimo sabato mattina si sono sobbarcati tanti chilometri per venire a Milano. Li voglio ringraziare di cuore, uno per uno».

Il consigliere regionale e responsabile di Lombardia Ideale ha riassunto così i lavori dell'Assemblea: «Abbiamo discusso di tematiche di grande attualità, a cominciare dalle soluzioni per riavvicinare la gente alla politica e riportarla votare. Abbiamo fatto un bilancio sulle grandi e piccole opere che sono partite e che stanno partendo grazie ai 4 miliardi di euro che come Regione Lombardia abbiamo stanziato. Abbiamo parlato di futuro, visto che abbiamo la grande opportunità di ospitare un evento mondiale come le Olimpiadi invernali del 2026: oltre che un meraviglioso spettacolo sportivo, una straordinaria occasione anche per la crescita dell’economia lombarda».

«Di liste civiche ne ho viste tante a tutti i livelli, in molti casi "mascherate" per qualche convenienza o come ripiego e poi sparite una volta ottenuto un seggio, un sindaco e così via – ha detto Matteo Salvini durante il suo intervento – ringrazio Lombardia Ideale perché, al contrario, è una vera e bella realtà e sono convinto che lo sarà anche per i prossimi anni».

«Nata insieme a questa legislatura nella famiglia virtuosa del centrodestra – ha ricordato da parte sua il governatore Fontana – Lombardia Ideale si è configurata da subito come movimento di persone, che lavorano con e per i cittadini, dando concretezza a un serio impegno civico, attraverso l’ascolto degli amministratori locali, fondamentali nel rapporto diretto con i cittadini, in una fase critica per la partecipazione alla vita politica, a cominciare dal crescente fenomeno dell’astensionismo elettorale».

Il governatore ha aggiunto: «Sono convinto che per ridestare l’interesse, risvegliare la passione, c’è bisogno di una politica buona, sana, trasparente e impegnata. L’impegno civico è impegno politico. La politica non è la casta, non è una poltrona comoda su cui sedersi, anzi, la maggior parte delle volte è una bollente sedia su cui nessuno vuole sedersi. Penso a quei Sindaci che rischiano ogni giorno di ricevere un avviso di garanzia; a quei consiglieri comunali che sono quotidianamente in strada a dialogare e affrontare problemi; penso a tutti gli amministratori che tolgono tempo al proprio lavoro, alla propria famiglia, al proprio tempo libero. Spiegate a questi uomini delle Istituzioni che la politica è una cosa ‘comoda’ su cui adagiarsi».

«Solo chi crede fino in fondo nel bene pubblico e nello spendere il proprio tempo privato – ha detto il presidente – ha l’ardire di potersi dire un politico vero, un uomo o una donna delle Istituzioni. Per fare politica ci vuole coraggio, competenza, conoscenza e sana passione per la cosa pubblica».

«I più di 200 amministratori che Lombardia Ideale ha riunito in tutta la Lombardia negli ultimi 4 anni – ha concluso Fontana – sono dimostrazione che c’è ancora la voglia di fare politica in questo modo».

Nel corso della mattinata sono intervenuti anche il presidente del Consiglio regionale lombardo, Alessandro Fermi, e i capigruppo dei partiti di Forza Italia e Fratelli d’Italia, Gianluca Comazzi e Franco Lucente, oltre a Manfredi Palmeri, consigliere del Polo di Lombardia.

I lavori dell’assemblea sono stati arricchiti da due dibattiti incentrati su altrettante tematiche di attualità, centrali per il presente e il futuro della Lombardia. Al primo incontro, intitolato “Riconquistare la fiducia di imprese e cittadini: il ruolo degli amministratori locali nella lotta all’astensionismo”, hanno partecipato Regina De Albertis (presidente Assimpredil Ance e consigliere delegato Borio Mangiarotti Spa), John Bertazzi (vice presidente Assimpredil Ance e amministratore delegato Costruzioni Immobiliare Srl), Giacomo Ghilardi (Sindaco Cinisello Balsamo e vicepresidente ANCI Lombardia) e Pietro Senaldi, condirettore di Libero Quotidiano.

Nella seconda tavola rotonda, intitolata “Piano Lombardia e Olimpiadi Milano-Cortina 2026: le sfide da vincere”, sono intervenuti il Governatore Fontana, Antonio Rossi, sottosegretario allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi, Claudia Terzi, assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità di Regione Lombardia e Fabio Rubini, giornalista di Libero Quotidiano.

 

Redazione


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore