/ Territorio

Territorio | 18 maggio 2022, 08:47

Castellanza, Cerini replica alla “mossa della minoranza: «Nessun motivo per abbandonare l'aula»

La prima cittadina dopo la scelta delle opposizioni di andarsene dal consiglio di ieri sera: «Molta polemica per nulla, mancano di rispetto nei confronti dei castellanzesi che li hanno votati»

Castellanza, Cerini replica alla “mossa della minoranza: «Nessun motivo per abbandonare l'aula»

«Le amministrazioni cambiano, ma le dinamiche del consiglio comunale restano sempre le stesse» commenta - anche con una punta di mal celata ironia - il sindaco di Castellanza Mirella Cerini riferendosi alla scelta della minoranza di abbandonare la pubblica assise dopo le comunicazioni iniziali, ieri sera - 17 maggio - a Palazzo Brambilla.

«Come spesso avviene si è trattato di molta polemica per nulla – ha sottolineato la prima cittadina – abbiamo solo chiesto di proseguire con la discussine intanto che si verificava se quanto detto durante le dichiarazioni iniziali fosse effettivamente corretto e rimandare la decisione sino alla fine del primo punto all’ordine del giorno. Anche solo per rispetto nei confronti della dottoressa Anna Ronchi (direttore dell'Azienda Consortile Medio Olona, ndr) che aveva gentilmente accettato di partecipare alla seduta per illustrarci le iniziative contenute nel Piano di Zona».

Nessun rifiuto da parte dell’amministrazione, a detta della prima cittadina, ma solo la richiesta di attendere qualche minuto prima di decidere, com'è avvenuto, di rimandare la discussione dei punti relativi agli argomenti di bilancio, per via del rispetto di alcune tempistiche, come richiesto dalle minoranze.

«Abbiamo fatto esattamente quanto ci è stato chiesto – ha proseguito il sindaco Cerini – non c’era alcun motivo di lasciare l’aula e accusarci, ancora una volta, di non recepire le istanze delle minoranze; sono le solite dinamiche di consiglio, e in questo caso le minoranze avevano probabilmente già deciso di lasciare l’aula. Devo ammettere che, da cittadina castellanzese, trovo questo atteggiamento poco corretto nei confronti di chi li ha votati e si aspetta che partecipino alle discussioni in consiglio per portare avanti quanto promesso in sede elettorale».

Anche l’assessore Cristina Borroni, dopo aver illustrato le iniziative contenute nel piano di zona, ha commentato quanto avvenuto: «Abbiamo discusso della programmazione sociale sul nostro territorio e le minoranze hanno scelto di non essere presenti; si tratta di temi molto importanti, soprattutto nel periodo storico che stiamo attraversando, e se avessero deciso di rimanere sarebbe stata un’ottima occasione di confronto, vista anche la presenza della dottoressa Ronchi. Invece, hanno deciso di andarsene con un pretesto, e in questo modo non hanno voluto partecipare e dare il loro contributo ad argomenti fondamentali per tutta la nostra comunità».

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore